Inaugurazione di Cheese 2021 a Bra, Carlo Petrini: “Il valore è una cosa, il prezzo è un’altra” (VIDEO e FOTO)

Sempre "Carlin", dal palco braidese: "Oggi è il primo Cheese della transizione ecologica"

0
312

Piazza Caduti per la Libertà, a Bra, nella tarda mattinata odierna ha “aperto ufficialmente le danze” per l’edizione 2021 di Cheese: la tredicesima della kermesse internazionale dedicata ai formaggi a latte crudo e ai latticini, protagonista nella città della Zizzola dal 17 al 20 settembre.

Agli interventi ufficiali, moderati da Carla Coccolo, si sono alternati: Gianni Fogliato (primo cittadino di Bra), Luigi Genesio Icardi (assessore regionale alla Sanità), Marco Protopapa (assessore regionale all’Agricoltura, cibo, caccia e pesca), Barbara Nappini (presidente di Slow Food Italia), Fabiana Dadone (ministro per le Politiche giovanili) e Carlo Petrini (presidente di Slow Food).

In platea: le autorità civili e militari, i rappresentanti della politica, i tanti sindaci del territorio.

Durante la mattinata inaugurale, sono stati consegnati i premi della Resistenza Casearia: Angela Saba, produttrice del Presidio del pecorino a latte crudo della Maremma, si è aggiudicata il premio Agitu Ideo Gudeta, destinato a una casara che svolge un ruolo cruciale nella conservazione dei saperi e delle tradizioni; Renato Gortani, 74enne produttore del Presidio del Çuç di mont (Friuli Venezia Giulia), il premio assegnato a un anziano casaro/pastore/allevatore, punto di riferimento e custode di un sapere antico trasmesso alle nuove generazioni; Walter Dragu, produttore del Presidio del Mishavinë, in Albania, il premio a un giovane casaro/pastore/allevatore che ha scelto di vivere in montagna e continuare a produrre e allevare, nel solco della tradizione; Daljit Singh, il premio riservato a un produttore straniero, un migrante, che pratica in Italia l’arte casearia o l’allevamento; François Borel, allevatore di capre del Rove e produttore del Presidio della brousse du Rove (Francia), presidente del Groupement de producteurs de Brousse du Rove AOP; Paolo Ciapparelli, del Presidio dello Storico Ribelle e del furmàcc del féen (Lombardia).