Il “Cammino delle Alpi del Mediterraneo”: progetto nato da 4 giovani

0
203

Il “Cammino delle Alpi del Mediterraneo” è un progetto nato dall’idea di 4 giovani di Chiusa di Pesio – Luca Erbì, Gioele Ramondetti, Christian Baudena e Paolo Garelli – realizzato con il patrocinio del Comune di Chiusa di Pesio, dell’ATL del Cuneese e dell’Ente Gestione delle Aree Protette delle Alpi Marittime.

La sua organizzazione e la relativa logistica sono a cura di Conitours e del Consorzio di Operatori Turistici di Cuneo. “L’idea è nata dalla voglia di scoprire e vivere a pieno la natura che circonda il nostro paese e di cui ci sentiamo parte – riferiscono i giovani – ma anche da un pizzico di desiderio di fuga da una quotidianità, che purtroppo ultimamente è stata restrittiva per tutti quanti, e che ci porterà a camminare con la speranza di poter respirare di nuovo un po’ di libertà.”

Si tratta di un cammino con partenza da Pian delle Gorre, località nel cuore del Parco del Marguareis, e arrivo nella città ligure di Sanremo: un’escursione di più giorni lungo la Ciclovia del Duca, l’Alta Via del Sale e infine l’Alta Via dei Monti Liguri: i primi circondati dalla bellezza delle nostre montagne, gli ultimi accompagnati dalla vista dello splendido Mar Ligure.

Questa camminata nasce inoltre per testare gli ultimi lavori di ripristino, da parte degli operai forestali della Regione Piemonte, della Ciclovia del Duca e porta con sé anche l’obiettivo di realizzare un primo archivio di foto e video relativi al percorso, sia per un eventuale futuro scopo promozionale, sia per una testimonianza di tipo naturalistico. Il percorso ha una lunghezza complessiva di 78,1 km ed è pensato per essere portato a termine tra i 3 e i 4 giorni, dividendo l’itinerario in più tappe. Sul cammino si incontrano diversi punti di attrazione, quali il Rifugio Don Barbera, il Rifugio Allavena e i paesini liguri di Pigna, San Romolo, Bajardo e, non per ultimo, la città di Sanremo.