Si conclude tra gli applausi il Magliano Alfieri Classic Festival. Il sindaco: “Arte e cultura sul territorio” (FOTO e VIDEO)

0
417

E’ giunta al termine la seconda edizione del Magliano Alfieri Classic Festival, la masterclass di alta formazione dedicata alla musica da camera ed elettronica. Artisti di caratura internazionale e giovani musicisti si sono incontrati e confrontati per dare vita a un percorso formativo fatto di lezioni, laboratori, concerti ed esibizioni. “Una settimana di piacevole intrattenimento per il pubblico – ha commentato Giacomina Pellerino, sindaco di Magliano Alfieri – il nostro borgo si è animato di musica. Speriamo che la prossima edizione possa accogliere ancora più persone. L’obiettivo principale è fare arte e cultura sul territorio.”

In occasione della cerimonia di chiusura, gli studenti dei corsi di archi si sono esibiti insieme agli insegnanti con l'”Adagietto della 5a sinfonia per arpa e quintetto d’archi” di Mahler, il “Divertimento K.136 in re maggiore per orchestra d’archi” di Mozart e la “Melodia in re per orchestra d’archi” di Astor Piazzolla.

“E’ stata una settimana molto impegnativa ma davvero corroborante. I ragazzi si sono potuti immergere in un’esperienza formativa di alto livello per migliorare tecnica ed esecuzioni. Ora devono fare tesoro di questa esperienza e continuare a lavorare con la stessa passione. Abbiamo offerto una grande opportunità e il top degli insegnanti a livello mondiale: Pavel Berman, primo premio al Concorso Indianapolis, Markus Placci, uno dei più importanti violinisti attivi negli Stati Uniti, Roman Spitzer, punto di riferimento internazionale della viola, Milton Masciadri, docente di contrabbasso alla “University of Georgia, Patrizia Radici, docente al conservatorio Giuseppe Verdi di Milano e Maria Meerovich, cantante lirica di origini russe,” ha detto Massimo Macrì, direttore artistico dell’evento e primo violoncello solista dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai.
Alla fine dell’esibizione sono state consegnati i diplomi e due borse studio per la Georgia University, finanziate dal Rotary Club di Canale e di Alba e dall’Università stessa.
Di seguito le immagini dell’evento: