Edizione n°13 di Cheese: dal 17 al 20 settembre 2021 a Bra (FOTO e VIDEO)

0
881

“Considera gli animali”, perchè senza di loro non esisterebbero i formaggi protagonisti al più grande evento mondiale dedicato ai formaggi a latte crudo e alle forme del latte.

Questo è il tema centrale dell’edizione numero 13 di Cheese, in programma a Bra dal 17 al 20 settembre 2021. Ai “Giardini del Belvedere” in piazza Spreitenbach (nella città della Zizzola), questa sera è stata presentata alle autorità, alla stampa e al pubblico. “Raccontare il regno animale e la varietà di connessioni con le azioni dell’uomo”, hanno spiegato gli organizzatori: il Comune di Bra, Slow Food e la Regione Piemonte.

Per l’edizione 2021, che sarà garantita in piena sicurezza e nel rispetto delle linee guida anti-contagio da Covid, saranno presenti il Mercato italiano e internazionale, gli affinatori, i selezionatori e i Presìdi Slow Food; la Gran sala e l’enoteca; la cucina di strada; il percorso educativo sull’etologia degli animali; la Casa della biodiversità; gli stand dei partner; i Laboratori del Gusto; le attività in frazione Pollenzo.

Il Piemonte riparte attraverso i suoi simboli e ormai Cheese è un simbolo del Piemonte nel mondo – è il saluto inviato dal presidente della Regione Alberto Cirio – L’appuntamento è a settembre per un momento a cui ci faremo trovare preparati anche dal punto di vista sanitario, con una copertura vaccinale che per allora avrà superato 6,5 milioni di somministrazioni e con il rispetto rigoroso di tutte le procedure, per garantire a chi parteciperà di farlo in modo sicuro“.

Sono intervenuti, al microfono, sul palco dei giardini braidesi: Marco Protopapa, assessore all’agricoltura cibo caccia e pesca della Regione Piemonte; Gianni Fogliato, sindaco di Bra; Fabio Bailo, presidente del Consiglio comunale di Bra delegato alla cultura e ai grandi eventi; Luigi Barbero, presidente dell’Ente Turismo Langhe Monferrato Roero; Barbara Nappini, presidente di Slow Food Italia; Alessandra Turco, responsabile eventi di Slow Food; Carlo Petrini, presidente di Slow Food. Ha moderato, Carla Coccolo.