Volley A2/M: Matteo Pistolesi è il nuovo palleggiatore di Lagonegro. Il saluto dei BB: “In bocca al lupo, Capitano”

0
334

Il primo sigillo che si assicura la Rinascita Volley Lagonegro (Pz) è in cabina di regia: Matteo Pistolesi sarà il prossimo palleggiatore che vestirà i colori biancorossi.

Torinese, classe 1995, è cresciuto nelle giovanili del Piemonte Club con cui esordisce in A1 ottenendo qualche convocazione in prima squadra. Nella stagione 12-13 entra a far parte del Club Italia a cui resta legato per due annate. A 20 anni così fa il suo ingresso in A2 e indossa la maglia dell’Emma Villas nella stagione 2015-16, poi il salto in Superlega con la Top Volley Latina. Nella stagione 17-18 è sempre nella massima divisione del volley italiano, gioca a Ravenna con cui vince la Challenge Cup. Due stagioni a Mondovì poi il passaggio a Piacenza sempre in A2. La stagione da poco conclusa a Cuneo che, a fine della regular season, si piazza terza in classifica, arrivando fino alle semifinali play-off e semifinali di Coppa Italia.

A presentare il nuovo palleggiatore è il tecnico Mario Barbiero (ex VBC Mondovì): “Pistolesi è un giocatore dalla comprovata esperienza, bravo tecnicamente e determinato in campo, sarà il punto cardine della squadra. Lo conosco da anni e sono convinto che farà bene“.

Sono contento di arrivare a Lagonegro- sono le prime parole dopo la firma del contratto di Matteo Pistolesi – una realtà che ho conosciuto la prima volta quando militava in B1 ed io ero al Club Italia. È una società che ormai da anni è stabilmente in serie A2, questo è sinonimo di grande serietà. Il presidente è intenzionato a riscattare l’ultima stagione un po’ sfortunata e sono contento che lui e l’allenatore abbiano riposto fiducia in me. Sono davvero contento di ritrovare finalmente Mario Barbiero, un allenatore che per me è stato molto importante ai tempi del club Italia e delle nazionali giovanili, una figura che- spiega il regista- per me ha rappresentato tanto anche a livello di crescita umana: poter condividere una stagione con lui penso sia una grande occasione, la figura dell’allenatore ogni tanto viene data per scontata ma a mio avviso è insieme al gruppo ciò che davvero può fare la differenza.

Ricordo, in questi anni, sempre un pubblico molto caldo a Lagonegro, è il mio primo anno al sud e mi piacerebbe vivere al massimo la realtà con tutti i suoi tifosi, se la situazione lo permetterà. Dobbiamo porci come obiettivo quello di far appassionare la gente, essere una squadra che dá tutto sul campo ogni giorno, sono convinto che così facendo ci ritaglieremo un ruolo da protagonisti in questo campionato“.

Ecco il messaggio di saluto dei Blu Brothers, la tifoseria organizzata del volley maschile cuneese, postato sulla pagina Facebook ufficiale: “Quella appena terminata è stata la stagione più strana di sempre. Non è stato facile per noi, non lo è stato per i ragazzi che hanno affrontato la stagione senza il supporto del pubblico.

Abbiamo un sacco di persone da ringraziare quest’anno, ma oggi ne vogliamo salutare in particolare. È arrivato nella sua Cuneo nel ruolo più delicato, con un cognome ingombrante e un passato da capitano di quelli là. Ha affrontato a testa alta gli insulti, le perplessità, le critiche, ha lavorato a testa bassa con grande umiltà, terminando ogni partita con la consapevolezza (sua e nostra) di aver dato tutto il possibile.

Oggi salutiamo il Capitano della miglior stagione post Piemonte Volley, del terzo posto, della semifinale di Coppa Italia, della semifinale Play Off. Oggi salutiamo chi con orgoglio ha vestito, difeso e onorato la nostra maglia. In bocca al lupo Matteo. In bocca al lupo, Capitano“.

cs