Prima edizione di “Forte in fiore” a Vinadio, grazie alla Fondazione Artea

0
455
forte di vinadio
Il forte di Vinadio

Sabato 29, dalle 14 alle 19, e domenica 30 maggio, dalle 9.30 alle 19, si tiene al Forte Albertino di Vinadio “Forte in fiore”, la mostra-mercato sperimentale dedicata a piante, fiori, erbe officinali, prodotti dell’orto e della montagna e derivati. L’appuntamento, organizzato dalla Fondazione Artea in collaborazione con il Comune di Vinadio e allestito negli spazi del Rivellino e fossato di Porta Francia, vedrà la partecipazione di 60 espositori: oltre a produttori agricoli, artigiani e commercianti saranno presenti associazioni, hobbisti e case editrici che daranno vita a un ricco programma di eventi. L’ingresso all’area espositiva ha il costo di 2 euro, gratuito per bambini fino a 10 anni e, per il solo pomeriggio del sabato, per i residenti a Vinadio.

Con il biglietto d’ingresso a “Forte in fiore” sarà possibile visitare, negli stessi orari della mostra-mercato, il percorso multimediale “Montagna in movimento” e la mostra “Messaggeri Alati” al prezzo eccezionale di 3 euro anziché 7 euro: i biglietti saranno acquistabili direttamente presso la biglietteria dell’evento. Per ulteriori informazioni telefonare al numero 340.4962384 o scrivere una mail a info@fortedivinadio.com.

Il cuore della manifestazione sarà l’area del fossato, accessibile dall’androne di Porta Francia: qui troveranno spazio gli stand di piante, fiori, prodotti tipici e artigianato green. Il percorso proseguirà nel Rivellino con gli stand dedicati all’editoria locale e dove sarà attivo il servizio ristoro a cura della cooperativa agricola di comunità Germinale di Demonte. Il menu, a chilometri zero, sarà composto da una selezione di piatti preparati con i prodotti del marchio Montagnam, che riunisce 7 piccoli produttori della Valle Stura con l’obiettivo di far conoscere i valori, le abitudini e le tradizioni locali, certificando la qualità e la genuinità dei prodotti artigianali del territorio e il valore aggiunto che essi rappresentano.

Il Rivellino sarà sede anche degli appuntamenti collaterali inseriti nel programma. Sabato 29 si tiene Indice verde – Incontri di letteratura green per scoprire il territorio: dalle 15.30 alle 17.30 le case editrici del territorio presentano alcune novità editoriali in una tavola rotonda con intermezzi musicali eseguiti dal vivo e moderata da Erich Giordano, autore di pubblicazioni e mostre dedicate alla percezione della complessità e ai cambiamenti nel rapporto tra uomo, società, cultura, ambiente, originario della valle Stura e torinese d’adozione. Saranno presentati Il cammino nella Resistenza di Paolo Calvino, Fusta Editore; Facili escursioni sulle Alpi Occidentali. 29 percorsi ad anello: Valli Stura, Grana, Maira, Varaita e Po, a cura della Compagnia dell’anello e edito da Araba Fenice, interviene Adriano Cantamessa; L’epatta, sapere segreto. Il metodo di calcolo delle fasi lunari nella tradizione orale di una vallata alpina, di Lidia Dutto e Le orchidee spontanee della provincia Granda, di Renato Lombardo e Fernando Morelli, Edizioni La Cevitou – Ecomuseo Terra del Castelmagno.

Domenica 30 maggio è in programma Il vasetto aromatico: alle 14, alle 15 e alle 16 si svolge un laboratorio per bambini, a cura di Michela Basso e Nadia Garnero, alla scoperta dei profumi delle erbe aromatiche racchiusi in un vasetto decorato con fantasia e materiali di riuso. La partecipazione è gratuita ma è obbligatoria la prenotazione ai numeri 340.4962384, 0171.959151 o via email a info@fortedivinadio.com.

La manifestazione verrà organizzata nel totale rispetto delle misure di sicurezza anti Covid-19 indicate nei protocolli e linee guida regionali. Il percorso espositivo sarà a senso unico con un solo ingresso e una sola uscita, entrambi ben distinti e segnalati.

cs