L’Aido cuneese scende in campo per un gesto d’amore, ricordando Mattia

0
221

E’ di questi giorni la notizia che i genitori hanno autorizzato il prelievo degli organi del loro figlio Mattia, di soli 5 anni, aderendo così ad un grande generoso gesto d’amore a favore di quei 220 bimbi in lista d’attesa per un trapianto.

Ecco allora che, nel ricordo di un piccolo angioletto troppo presto salito in paradiso, con un secondo straordinario atto di vicinanza alla sofferenza, la famiglia ha lanciato una raccolta fondi per l’acquisto di un importante strumento medicale.

“In momenti tragici e di profondo dolore come quello vissuto dalla famiglia del piccolo Mattia nonostante siano tante le persone che con una scelta consapevole hanno regalato un proseguo di vita a malati con la necessità di un trapianto, AIDO Piemonte non ha potuto tirarsi indietro ed ha fatto suo un progetto ambizioso che porta a stimolare la generosità delle persone forti di un concetto proprio della nostra associazione: preservare la vita sempre e comunque” dice il Presidente AIDO Piemonte Valter Mione a cui fà eco il Presidente AIDO Sezione Provinciale di Cuneo, già Segretario Generale Nazionale Gianfranco Vergnano. “La notizia ha suscitato profonda commozione sulla “Granda” e sono certo che la generosità dei cuneesi, dei piemontesi e spero dell’intera nazione possano, con la piattaforma “gofundme” o con un tradizionale bonifico bancario, dar concretezza ad un sostegno: un cent od un milione di euro è ben accetto, l’importante come si dice “è partecipare”…con il cuore e non solo!

https://www.gofundme.com/f/un-ecografo-per-cardiologia-in-ricordo-di-mattia?utm_campaign=p_cp_display&utm_medium=copy_link&utm_source=customer