Eccellenza B: i Draghi beffano l’Acqui nel finale, al “Filippo Drago” è 1-0 (VIDEO)

0
247

Nella sesta giornata di Eccellenza piemontese girone B i draghi della Pro Dronero vincono in extremis contro l’Acqui. I draghi trovano la vittoria grazie a un rigore di Pernice e rimane in lotta per il secondo posto, mentre gli ospiti vengono beffati nel finale dopo una buona prestazione.

I draghi partono forte e per i primi 20 minuti domina l’incontro: dopo appena quattro minuti sfiorano infatti il gol con un colpo di testa di Galfrè su un calcio d’angolo che termina alto poco sopra la traversa.

Al 10′ mister Caridi è costretto al cambio forzato: il 2003 Rastrelli N. è costretto ad uscire dal campo per una lussazione di un dito. In sostituzione del numero 10 entra Rinaudo all’esordio, cresciuto nelle giovanili della Pro Dronero. Punizione calciata da Isoardi termina sul fondo. Pochi istanti dopo una punizione calciata da Isoardi termina sul fondo.

Al 19′ l’Acqui avanza e sugli sviluppi si un corner un’incornata di Massaro esce di un soffio. L’occasione più nitida dei ragazzi di mister Merlo è però alla mezz’ora quando Bollino in contropiede si trova davanti a Rosano, ma spreca calciando debolmente. A tre minuti dalla fine del primo tempo Niang ha tra i piedi il pallone del vantaggio, ma da pochi passi tira nell’unico angolo coperto da Cipollina.

Al rientro in campo dopo l’intervallo l’Acqui è più grintosa, ma al 52′ sono ancora i padroni di casa a rendersi pericolosi: su un cross proveniente dalla destra Niang prova l’acrobazia in rovesciata, ma è tutto fermo per offside.

Gli ospiti rispondono con un tiro di Innocenti dalla distanza, ma la conclusione è debole e centrale e non impensierisce Rosano.Con il passare dei minuti i ritmi calano leggermene, ma al 73’ Innocenti approfitta di un errore difensivo di Rivero per provare il pallonetto su Rosano che però non si lascia ingannare e ferma il pallone.

Nel finale mister Caridi inserice Rrotani e Pernice al posto di Rastrelli P. e Isoardi, due sostituzio vhe si riveleranno poi azzeccate. In pieno recupero infatti Rrotani si fa largo tra la difesa ospite superando prima Caucino poi Morabito e infine Camussi. Arrivato in area avversaria il numero 16 trova sulla propria strada Rondinelli che lo atterra. Per il direttore non ci sono dubbi: è calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Pernice che si lascia ipnotizzare da Cipollina, ma sulla ribattuta si fa subito perdonare spingendo in rete di testa.

Al momento del triplice fischio finale il direttore di gara viene rimproverato da alcuni giocatori dell’Acqui, per non aver lasciato battere una punizione allo scadere e per alcune decisioni dubbie nel corso della gara, ma vengono prontamente allontanati da alcuni membri dello staff per evitare ulteriori cartellini.

PRO DRONERO-ACQUI  1-0

Reti: 92’ Pernice

Ammoniti: Bollino, Campazzo, Coletti, Brondino A.,  Rondinelli, Rastrelli P., Massaro

PRO DRONERO: Rosano, Rivero, Brondino L. (66’ Dutto), Caridi, Del Piano, Rastrelli P. (81’ Rrotani), Brondino A., Galfrè, Niang (77’ Brino), Rastrelli N. (5’ Rinaudo), Isoardi (85’ Pernice) All.: Caridi A disposizione: Poetto, Lillaz, Cavallo, Gueye

ACQUI: Cipollina, Cela (66’ Lodi), Morabito, Gilardi, Rondinelli, Camussi, Massaro (70’ Guazzo, 75’ Verdese), Caucino, Campazzo, Innocenti (78’ Coletti), Bollino (75’ Aresca). All.: Merlo A disposizione: Rovera, Ciberti, Cavallotti

ARBITRO: Gabriel Antal di Torino

ASSISTENTI: Luca Lo Chiatto di Nichelino e Gianluigi Pellegrino di Nichelino