Egea illumina di rosa i luoghi simbolo di Langhe, Roero e Monferrato

L'iniziativa per salutare il passaggio del Giro d'Italia in area Unesco

0
196

EGEA, azienda multiservizi nazionale con sede ad Alba, accoglie e saluta l’arrivo del Giro d’Italia nella zona UNESCO in cui è nata e cresciuta, dando vita ad una “vie en rose” che illumina di rosa sette tra i principali Comuni Soci EGEA di Langhe, Roero e Monferrato, e protagonisti della terza tappa del Giro in programma il 10 maggio, con partenza da Biella e arrivo a Canale.

In questi giorni, grazie alla viva collaborazione tra i vari Comuni e “Ardea”, società del Gruppo EGEA che si occupa di illuminazione pubblica, sono stati installati i proiettori e illuminati di rosa i luoghi simbolo di Canelli (Castello Gancia), Santo Stefano Belbo (Torre Antica), Castino (Monumento ai Caduti), Borgomale (Castello), Alba (Le Torri e il campanile del Duomo), Guarene (Chiesa SS. Annunziata) ed infine Canale (Campanile), tappa finale e protagonista di eccellenza del percorso: una sorta di “ville en rose” intorno alla quale tutto il nostro meraviglioso Territorio si andrà a stringere per festeggiare l’evento.

“La luce è il linguaggio attraverso il quale EGEA racconta e dà voce alle tante emozioni del Territorio fatte di speranza, senso di Comunità, gioia, voglia di ripresa” sottolinea PierPaolo Carini Ad di EGEA. “Le proiezioni luminose rosa utilizzate in questa occasione, vestono i Comuni di energia ed esprimono il desiderio di ripartenza, vivere insieme un momento agonistico importante come il Giro d’Italia ed uno sport fatto di tradizione ed innovazione che da sempre appartiene a questi luoghi, alla nostra Comunità. Un modo pertanto coerente per dare seguito al nostro progetto di narrazione che nel tempo (a partire da Maggio 2020) è passato attraverso le illuminazioni tricolore di 55 luoghi simbolo del Territorio, al blu stellato natalizio di Alba, al rosso della giornata contro la violenza sulle donne: in questo senso, la luce parla e dà voce alla nostra Comunità e racconta di una azienda da sempre al servizio del Territorio e che attraverso i suoi valori di ‘vicinanza e sostenibilità’. Un modo tangibile per essere insieme Comunità e per realizzare una crescita comune, inclusiva, unitamente ai Comuni stessi e nella direzione dello sviluppo sostenibile e della transizione energetica: il partner ideale della ‘provincia’, l’espressione migliore dell’essere Glocal”.

Il progetto “Luci Rosa” viene anche accompagnato da un tour dei Comuni attraversati dal Giro d’Italia con pulmini, i mezzi elettrici di EGEA e lo staff della multiservizi che piazza per piazza, in occasione dei mercati, sarà a disposizione della Comunità per qualsiasi necessità e richiesta di informazione legata alle tante buone energie offerte da EGEA.

Un progetto ed una narrazione che partono proprio in concomitanza dello start up di – Alba Capitale della Cultura d’Impresa- un momento particolarmente importante per il Territorio con una eco a livello Nazionale, e dove Egea in qualità di main sponsor, crede fortemente. In tal senso, il progetto “Luci Rosa” si colloca all’interno del percorso della cultura d’impresa che evidenzia il connubio tra il genius loci imprenditoriale ed il tessuto produttivo, sociale e culturale, sottolineando il concetto di vicinanza che da sempre rappresenta uno dei valori centrali di EGEA: il desiderio e la volontà di essere sempre al fianco dei Comuni e della Comunità tutta, anche nei momenti di difficoltà e , come ora,  nei momenti in cui stanno tornando a scorrere l’energia, la voglia di ripresa per tornare ad essere una città modello, punto di riferimento per tutto il Paese.