Sabato 1 maggio al via la ventiseiesima edizione di Castelli Aperti

0
300
castelli aperti

Sabato 1 maggio riparte Castelli Aperti. Con una ventina di giorni di ritardo rispetto al previsto, la rassegna – che prevede l’apertura dalla primavera all’autunno di una cinquantina tra dimore storiche, musei, palazzi, giardini e torri – offrirà nel week end della Festa dei Lavoratori tante proposte per visitare le più affascinanti dimore storiche piemontesi. Il tutto nel rispetto delle linee guida nazionali per la prevenzione e il contenimento.

Giunta alla sua 26esima edizione, Castelli Aperti è una iniziativa longeva che ogni anno cerca di rinnovarsi per valorizzare il patrimonio della nostra regione e per fare scoprire al visitatore un territorio che rappresenta un unicum in Italia, per quanto riguarda storia e ricchezza artistica e architettonica.

Anche nel 2021 saranno infatti tante le novità che arricchiranno l’iniziativa. Prima fra tutte la possibilità di prenotare on line la visita di ogni struttura appartenente al circuito grazie a Castel in a Click, progetto promosso dall’Associazione Amici di Castelli Aperti con il sostregno della Fondazione Compagnia di San Paolo nell’ambito del bando Luoghi della Cultura 2020.

Nello specifico Castle in a Click prevede l’attivazione di un servizio di biglietteria on line che permette al visitatore di prenotare l’ingresso sulla base delle disponibilità di apertura della struttura, contingentando così i flussi di persone. Il biglietto consente l’accesso ad ulteriori servizi quali la prenotazione di una guida personale, la partecipazione agli eventi, la prenotazione di visite esperienziali e, dove disponibile, una rete WI-FI intranet interna al castello, l’accesso con il proprio smartphone ai contenuti multimediali della struttura, a partire dall’audioguida in multilingua.

Grandi novità anche sul circuito di Castelli Aperti che anno dopo anno continua ad arricchirsi di nuovi aderenti. Nel 2021 in Provincia di Torino entra a fare parte della rassegna la Rocca D’Arignano, raro esempio di architettura gotica e militare che è stato magistralmente recuperato e riportato in vita dall’attuale proprietà e grazie ai lavori seguiti dalla Soprintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio del Piemonte.

In provincia di Alessandria Castelli Aperti accoglie nel suo circuito il castello di Razzano ad Alfiano Natta di cui si potranno visitare le antiche cantine e il Museo ArteVino Razzano, esposizione che si caratterizza per la grande quantità di interventi d’arte che hanno assorbito gli oggetti in esposizione.

In Povincia di Asti entrano a fare parte di Castelli Aperti il maestoso castello di Rorà a Costigliole d’Asti, e a San Martino Alfieri la splendida dimora storica dei Marchesi Alfieri circondata dall’ampio parco progettato da Xavier Kurten.

In provincia di Cuneo il comune di Saluzzo e il comune di Bra aderiscono al circuito con i loro beni culturali più significativi: a Saluzzo la Castiglia, la Torre Civica, Casa Cavassa, Casa Pellico, la Castiglia e Villa Belvedere, mentre a Bra La Zizzola, il Museo Civico di Storia Naturale Craveri, il Museo del Giocattolo, e il Museo Civico di Palazzo Traversa.
Non lontano la magnifica Agenzia di Pollenzo, Residenza Sabauda dichiarata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO.

In Langa entra a fare parte il Castello di Perno a Monforte d’Alba. Di origine medievale e oggi appartenente alla famiglia Gitti, negli anni ’70 fu acquistato dalla casa editrice Einaudi che ne fece la propria sede secondaria, oltre a residenza di lavoro per i propri scrittori (tra i quali Primo Levi). Nella città di Alba partecipa per la prima volta all’iniziativa il Museo della Cattedrale di Alba, un viaggio dai resti romani e paleocristiani nelle fondamenta, alla ricostruzione d’inizio Cinquecento e ai rifacimenti barocchi, fino
alla veduta panoramica della città attraverso le bifore del campanile medievale che nasconde al suo interno una più antica torre campanaria.

In provincia di Novara Castelli Aperti amplia in modo significativo la propria rete grazie al sostegno di Fondazione Cariplo che ha permesso la creazione di un sottocircuito formato dal castello di Vinzaglio, da Palazzo Penotti Ubertini a Orta San Giulio, da Villa Nigra a Miasino e dal Borgo e Castello di Fontaneto d’Agogna.

Infine, in provincia di Vercelli entra a fare parte del circuito la massiccia Torre delle Castelle, che dall’alto della collina domina Gattinara ed è la parte più evidente di un importante complesso fortificato medievale che muniva in origine le sommità di questa collina e di quella accanto, entrambe oggi occupate da pregiati vigneti.

Castelli Aperti avrà una cadenza settimanale di domenica in domenica fino al 1° novembre. Per i visitatori che vorranno soggiornare nelle dimore storiche del circuito, la rassegna seleziona inoltre alcune residenze d’epoca di particolare pregio, per organizzare una vacanza su misura. Si potranno scegliere indimenticabili hotel di charme, raffinate camere dall’atmosfera d’altri tempi, eleganti ville e appartamenti in caratteristici borghi.

La rassegna è patrocinata dalla Regione Piemonte, sostenuta dall’Associazione delle Fondazioni Bancarie del Piemonte e promossa dall’Associazione Amici di Castelli Aperti che raccoglie al suo interno dai proprietari delle dimore storiche, passando per enti e comuni fino ad arrivare ai visitatori che sono parte attiva del circuito.

Di seguito le aperture previste per sabato 1 maggio e domenica 2 maggio:

Prima riapertura in zona gialla. La normativa impone prenotazione obbligatoria

PROVINCIA DI ALESSANDRIA
Acqui Terme – Villa Ottolenghi Wedekind: 1 e 2 maggio h. 14.30. Visita guidata, con degustazione nelle cantine (circa 2 ore e 30 minuti). Informazioni e prenotazioni: 0144 322177; 335 6312093; accoglienza@borgomonterosso.com
Alfiano Natta – Tenuta Castello di Razzano: visite tutti i giorni su prenotazione, con orario 9-11.30 e 14.30-18.30. Informazioni e prenotazioni: 0141 922535; 0141 922535; info@castellodirazzano.it
Alluvioni Piovera – Castello Balbi di Piovera: visite 1 e 2 maggio. Possibilità di scelta tra tre percorsi: Percorso 1. Tra cultura e natura € 5,00 adulti, € 2,50 bambini (6 – 12 anni); Percorso 2. Viaggio nel tempo € 10,00 adulti, € 5,00 bambini; Percorso 3. Raccontami il Castello (Visita guidata all’intera proprietà) € 12,00 adulti, € 6,00 bambini. Informazioni e prenotazioni: 346 2341141; info@castellodipiovera.it
Giarole – Castello Sannazzaro di Giarole: visite guidate 2 maggio, alle ore 11.30 e 16.00. Biglietti € 10,00 adulti, € 5,00 ridotto, gratuito fino a 12 anni. Informazioni e prenotazioni: 335 1030923;     347 2505519; info@castellosannazzaro.it 
Quattordio – Castello di Lajone: visite tutti i giorni su prenotazione. Intero 12 €; ridotto (minori 18 anni, over 70). Informazioni e prenotazioni: 392 4527646; morettiraff@yahoo.com
Rosignano Monferrato – Visita guidata del borgo 1 e 2 maggio, con orario 10.00-12.30 e 15.00-18.00. Partenza delle visite c/o Infopoint piazza S. Antonio. Gratuità. Informazioni e prenotazioni:  0142 489009, 377 1693394; info@comune.rosignanomonferrato.al.it

PROVINCIA DI ASTI
Castagnole delle Lanze – Torre del Conte Ballada di Saint Robert: visite tutti i giorni su prenotazione. Intero 5 €; ridotto 4 €; gratuito per i bambini fino a 12 anni. Informazioni e prenotazioni: 339 7188237; assoc.torreballada@gmail.com
Castelnuovo Calcea – Area del Castello di Castelnuovo Calcea: accesso libero tutti i giorni. Giorni feriali h 9.00-13.00, sabato, domenica e festivi h 10.00-19.00. Informazioni: 0141 957125; 347 0834805; info@comune.castelnuovocalcea.at.it
San Martino Alfieri – Tenuta e Castello dei Marchesi Alfieri di Sostegno: 1 maggio visite guidate ore 11.00, 14.00 e 16.00. Prenotazione obbligatoria. Biglietto 20 € (include degustazione di Barbera d’Asti docg La Tota). Informazioni e prenotazioni: 0141 976015; 335 1805324;  locanda@marchesialfieri.itinfo@marchesialfieri.it

PROVINCIA DI BIELLA
Candelo – Ricetto di Candelo: accesso libero tutti i giorni. Informazioni: 015 2536728; ufficiocultura@comunedicandelo.it

PROVINCIA DI CUNEO
Alba – Museo Diocesano di Alba: aperto dal 30 aprile: venerdì 15.00 -18.00, sabato e domenica 14.30 – 18.30, con prenotazione obbligatoria. Intero € 3; ridotto € 1,50 (6-18 anni); gratuito fino a 5 anni. Informazioni e prenotazioni: 345 7642123; mudialba14@gmail.com
Barolo – Castello Falletti di Barolo e WIMU Wine Museum: aperto sabato e domenica, con orario 10.30-19.00. Intero 9 €; ridotto 3 €; gratuito fino a 5 anni. Informazioni e prenotazioni: 0173 386697; info@wimubarolo.it; prenotazioni@wimubarolo.it
Cherasco – Palazzo Salmatoris: mostra di Francesco Paula Palumbo “Natura esuberante”, dal 29 aprile al 20 giugno 2021. Aperture: mercoledì, giovedì e venerdì 15.00-19.00, sabato e domenica 9.30-12.30 e 15.00-19.00, ad ingresso libero, prenotazione obbligatoria. Informazioni e prenotazioni: 0172 427050; turistico@comune.cherasco.cn.it, cherasco.eventi@comune.cherasco.cn.it
Magliano Alfieri – Castello di Magliano: aperto sabato e domenica, con orario 10.30-18.30. Intero 5 €; gratuito fino a 14 anni. Informazioni e prenotazioni: 0173 386697; prenotazioni@barolofoundation.it
Manta – Castello della Manta: aperto mercoledì-venerdì 10.00-18.00, sabato e domenica 11.00-19.30. Intero € 9; ridotto (6-18 anni) € 4; gratuito fino a 5 anni. Informazioni e prenotazioni: 0175 87822; faimanta@fondoambiente.it
Roddi – Castello di Roddi: visite guidate sabato 15.00-18.00, domenica 10.30-12.30 e 14.00-18.00. Intero 6 €; ridotto 3 €; gratuito fino a 18 anni. Informazioni e prenotazioni: 0173 386697; info@barolofoundation.it
Saluzzo – Casa Cavassa: aperture martedì, giovedì, venerdì, sabato con orario 10.00-13.00 e 14.00-18.00; domenica e festivi con orario 10.00-13.00 e 14.00-19.00. Intero 5 €; ridotto 3 €; gratuito fino a 18 anni. Informazioni e prenotazioni: 800 942241; musa@itur.it
Saluzzo – La Castiglia: aperture lunedì, giovedì, venerdì, sabato con orario 10.00-13.00 e 14.00-18.00; domenica e festivi con orario 10.00-13.00 e 14.00-19.00. Intero 8 €; ridotto 5 €; gratuito fino a 18 anni. Informazioni e prenotazioni: 800 942241; musa@itur.it
Saluzzo – Torre Civica e Pinacoteca Olivero: aperture sabato con orario 10.00-13.00 e 14.00-18.00; domenica e festivi con orario 10.00-13.00 e 14.00-19.00. Intero 3 €; ridotto 2 €; gratuito fino a 18 anni. Informazioni e prenotazioni: 800 942241; musa@itur.it
Savigliano – Museo Civico A. Olmo e Gipsoteca D. Calandra: sabato 15.00-18.30, domenica 10.00-13.00 e 15.00-18.30. Intero 5 €; ridotto 3 € (6-25 anni, over 65); gratuito fino a 5 anni. Informazioni e prenotazioni: 0172 712982; 349 8847796; museocivico.gipsoteca@comune.savigliano.cn.it
Serralunga d’Alba – Castello di Serralunga d’Alba: sabato e domenica, visite guidate 10.30-13.30 e 14.30-18.30. Intero 6 €; ridotto 3 € (18-25 anni); gratuito fino a 18 anni. Informazioni e prenotazioni: 0173 613358; info@castellodiserralunga.it; castelloserralunga@barolofoundation.it

PROVINCIA DI TORINO
Caravino – Castello de Parco di Masino: giovedì-domenica 10.00-18.00. Intero 14 €; ridotto (6-18 anni) 7 €; gratuito fino a 5 anni. Informazioni e prenotazioni: 0125 778100; faimasino@fondoambiente.it

PROVINCIA DI VERBANIA
Verbania Pallanza – Giardini Botanici di Villa Taranto: aperto tutti i giorni dal 26 aprile. Orario: aprile 9.30 – 17.30 (ultimo ingresso); maggio 9.00 – 18.00 (ultimo ingresso). Intero 11 €; ridotto 5,5 €; gratuito fino a 5 anni. Informazioni e prenotazioni: 0323 502372; ente@villataranto.it

PROVINCIA DI VERCELLI
Gattinara – Torre delle Castelle: accesso libero tutti i giorni. Informazioni: 0163 824394; 329 2506937; protocollo@comune.gattinara.vc.it

c.s.