Scuola, Bra: il punto con Cnos-Fap, “Guala”, “Giolitti-Gandino” e “Mucci”

0
564
(foto di repertorio)

Dato l’imminente passaggio in zona gialla per la provincia di Cuneo, abbiamo contattato telefonicamente i dirigenti dei seguenti istituti scolastici di Bra: Cnos-Fap salesiano, “Guala”, “Giolitti-Gandino” e “Mucci”.

Valter Manzone (direttore del Centro di Formazione Professionale, con sede all’interno dell’Istituto Salesiano): “In questa settimana siamo nell’ordine del 60% di didattica in presenza. In questi giorni ci sarà un collegio docenti e delibereremo il rientro del 100% da lunedì 3 maggio. Noi abbiamo 18 classi in totale, in questo momento ne abbiamo 14 nell’Istituto perchè 4 sono in stage nelle aziende. Avendo i laboratori, non abbiamo mai sospeso le lezioni. Diventa importante quest’ultimo mese di scuola, perchè a distanza è tutto più complicato. Il nostro impegno fortissimo, con tutte le attenzioni del caso ai protocolli anti-Covid, è pensato per riprendere il filo delle relazioni che si generano nel contesto scolastico“.

Alessandra Massucco (dirigente scolastico dell’Istituto “Ernesto Guala”): “In classe, questa settimana, ci sono il biennio e le quinte, la prossima in linea di massima avremo il triennio e le prime classi. Poi valuteremo, anche con un collegio docenti, se nasceranno delle esigenze particolari. Sono stati mesi pesanti, quelli passati di questo anno scolastico. Abbiamo cercato di fare la nostra parte, sempre. Io e i docenti dello staff siamo referenti Covid, quando ci segnalavano casi di positività, noi facevamo le comunicazioni all’ASL e mettevamo le classi in quarantena. La situazione è sempre stata sotto controllo, ma i week-end sono stati tosti“.

Francesca Scarfì (dirigente scolastico del Liceo “Giolitti-Gandino”): “Oscilliamo tra il 70 e il 75% di studenti in presenza. Tutti i giorni, sono presenti le prime e le quinte, mentre le altre classi ruotano. Noi eravamo tranquilli, anche, al 100% in presenza. Ci siamo sempre attenuti scrupolosamente alle regole. Abbiamo segnalato alcune criticità per quanto riguarda i trasporti. Da parte nostra, sempre massima attenzione verso gli studenti“.

Gianluca Moretti (dirigente scolastico dell’Istituto professionale “Velso Mucci”): “Contiamo il 78-80% di studenti in presenza. Abbiamo previsto il 100% sulle classi prime e quinte. Sulle altre classi, 3 giorni su 5 in presenza e gli altri 2 in DAD. Tutti si stanno sforzando per garantire una scuola in piena sicurezza, a tutti i livelli. La scuola svolge un servizio sociale. Però non abbiamo lavorato al meglio, perchè siamo stati costretti ad inseguire, costantemente, delle norme cangianti“.