Cherasco: aperta ufficialmente la nuova scuola primaria di Bricco

0
231

Nessuna inaugurazione, in tempo di Covid non è permesso, anche se l’apertura della nuova primaria di Bricco lo meriterebbe: questa mattina, lunedì 12 aprile 2021, gli alunni della frazione cheraschese hanno infatti avuto la bella sorpresa di poter occupare le aule della nuova scuola.

È dell’autunno 2019 la posa della prima pietra per una nuova struttura scolastica primaria, in sostituzione del vecchio e inadeguato edificio, che faticava a contenere gli alunni sempre in aumento: è stata costruita a fianco della nuova scuola dell’infanzia, a creare un unico polo scolastico nuovo, accogliente, moderno, adeguato alle esigenze della crescita demografica della frazione e a servizio di tutto l’Oltrestura.

La nuova scuola primaria di Bricco, aperta oggi, è una struttura interamente in legno su due piani e conta, al piano terra, oltre l’ingresso, 7 aule; mentre una sala lettura, un’aula insegnanti ed alcuni locali tecnici sono stati posti al primo piano. In comune con la scuola dell’infanzia, a cui è affiancata, ha la mensa ampliata e resa capiente per l’elevato numero di alunni, la centrale termica e il parcheggio.

È inoltre provvista di impianto di ventilazione meccanica che garantisce maggiore confort per il ricambio dell’aria e di un bel giardino attorno.
L’opera è costata 1.182.000 euro: di questi 175 mila derivati dall’alienazione del vecchio edificio scolastico in via delle Scuole, 90.435 coperti da mutuo con la Banca di Cherasco, 300.000 da mutuo dalla Cassa Depositi e Prestiti, il rimanente con fondi comunali.

«Come amministrazione comunale – dicono il sindaco Carlo Davico e Massimo Rosso, presidente del Consiglio con delega alle scuole, presenti all’apertura della nuova opera di primo mattino – siamo felici di poter dotare la nostra città di una nuova scuola primaria. Si tratta di un investimento importante sul futuro, perché i destinatari sono i nostri ragazzi: questo edificio è stato costruito utilizzando tutte le più avanzate tecnologie avendo così una scuola sicura, confortevole e innovativa, un vero fiore all’occhiello per tutto il territorio. Riteniamo che una città che investe nelle scuole e nell’educazione dei ragazzi investe nel proprio futuro».

c.s.