Volley Playoff A2/M: il primo atto è biancoblu! Cuneo batte Reggio Emilia 3-1

0
365
L'esultanza cuneese post partita

Va alla BAM Acqua S.Bernardo Cuneo il primo, atteso, atto dei Quarti di Finale dei Playoff di A2: i biancoblu, nonostante il pesante infortunio di Codarin (verificatosi nell’allenamento del sabato), piegano 3-1 la Conad Reggio Emilia, iniziando così con il piede giusto il proprio cammino. Un’assenza, quella del forte centrale biancoblu, che senza dubbio potrà condizionare nel momento decisivo della stagione, la formazione di coach Roberto Serniotti, ma che, questa sera, non è stata patita, grazie alla pronta sostituzione ad opera del sempre affidabile Bonola e di una prova positiva di squadra, contro un’avversaria sempre in partita.

1-0 quindi nella serie, che prosegue mercoledì, in Emilia Romagna, con l’obiettivo di provare già a chiudere i conti e conquistare il pass per la semifinale.

SESTETTO CUNEO

Pistolesi al palleggio, opposto Wagner; centrali Sighinolfi e Bonola (che sostituisce l’infortunato Codarin), in banda Preti e Tiozzo, libero Catania.

SESTETTO REGGIO EMILIA

Pinelli in regia, opposto Bellei; in mezzo Scopelliti e Mattei, schiacciatori Maiocchi e Ippolito, libero Morgese.

PRIMO SET

Parte forte Cuneo che tenta subito l’allungo: muro di Bonola, ace di Preti, 6-2 e time out ospite. Reggio prova a riavvicinarsi, Wagner la tiene lontana attaccando bene da posto-2: è 10-7. Bellei entra in partita e permette agli emiliani di impattare a quota 11 e di mettere la testa avanti con tre punti consecutivi (11-12). Sul 12-14 Serniotti è costretto a fermare il gioco. Nella fase centrale del set, squadre in costante contatto anche per una serie di errori da ambo le parti (17-17). Preti e Wagner con un ace sospingono i cuneesi, coach Mastrangelo chiama time out sul 20-18. Grande primo set dell’opposto brasiliano che mette a terra anche il pallone del +4 (22-18), Reggio inserisce Ristic per Ippolito. Allungo decisivo: Bonola consegna 4 set ball ai suoi (24-20). Scopelliti annulla il primo. Chiude il solito Wagner, letale da posto-2 (25-21 e 1-0).

SECONDO SET

Meglio Reggio Emilia in avvio e Cuneo troppo fallosa: ace di Mattei, 2-5. BAM in difficoltà, sul 6-10 Serniotti ferma il gioco. Padroni di casa, di fatto, costretti ad inseguire per tutto il set: un buon servizio di Wagner ricuce parte dello strappo, ma i biancorossi, in grado di alternare le giocate e ben guidate da Pinelli, tengono. L’ace di Maiocchi vale il 10-14. Bam Acqua S.Bernardo che si trova anche sul -6 (11-17) e che tenta nuovamente a spingere per rientrare in scia: break di 5-1 per il -2 (16-18). Reggio tiene e scatta nuovamente in avanti, difendendo molto forte: 17-23. Sono 6 i set ball (18-24): Preti annulla il primo, Pistolesi il secondo (20-24 e time out Mastrangelo). Ristic mette giù la palla del 20-25 e dell’1-1.

TERZO SET

Cuneo prova a scuotersi alzando i giri del proprio gioco, mentre dall’altra parte Reggio resta molto incisiva grazie al servizio (5-5). Biancoblu che riescono ad allungare ritrovando fiducia con un ottimo Tiozzo e costringendo maggiormente gli avversari all’errore 14-10. Reggio si riporta subito a contatto: break di 5-1, Serniotti ferma il gioco sul 16-15. Piemontesi che escono bene dalla panchina: Wagner e Preti rimandano i blues sul +3 e questa volta è Mastrangelo a richiamare i suoi in panchina (18-15). Cuneo che trova lo strappo: Wagner colpisce per il +5, Preti dalla battuta firma il 22-16. Set messo al sicuro: Tiozzo a segno per il 23-16 mentre per Reggio in campo Suraci. Sette set ball per Cuneo, con Galaverna in campo per il servizio (24-17): chiude il muro di Sighinolfi (25-17 e 2-1).

QUARTO SET

Reggio prova a mettere pressione agli avversari in avvio: 4-7. Maxi-break dei padroni di casa che trovano aggancio e sorpasso: due ace di fila di preti per il 13-12. Cuneo in pieno ritmo, anche agonistico, nel momento chiave della sfida: 17-14 e altro time out Reggio. Finale intenso: Preti e Bonola tengono a +3 i biancoblu (21-18 ed altro stop chiesto dagli emiliani). Preti punisce con una bella parallela, Tiozzo colpisce da posto-4, Cuneo vede l’obiettivo (23-17). E’ Tiozzo il grande trascinatore: suoi gli ultimi due punti, che consentono a Cuneo di chiudere 25-20, portando a casa una vittoria fondamentale.