Alla soglia degli ottant’anni ha sposato Michela: amore vero

0
105

Nel libro Mughini affronta anche argomenti della sua sfera personale, a cominciare dal rapporto con la madre che, confessa, è morta senza che lui riuscisse a starle vicino. Un dolore che lo ha segnato. E del resto lui stesso definisce, nelle pagine del suo saggio, il dolore come «il sentimento più immanente al vivere». Nato a Catania, padre toscano, vive a Roma ma si sente a casa quando è a Milano, dove ha svolto principalmente l’attività di giornalista. Due mesi fa, alle porte degli ottant’anni, Mughini, sempre a Milano, si è sposato. Anche di questo, degli amori incontrati nel suo percorso, l’autore parla diffusamente nelle pagine del “Dizionario”. Ma quando, a settembre, ha portato all’altare Michela Pandolfi, compagna da sempre vicina in ogni momento, ha suggellato un amore vero. Non a caso si è trattato di una cerimonia speciale, officiata dal sindaco Giuseppe Sala. La sposa, classe 1957, è una bravissima costumista di cui si hanno peraltro poche informazioni. Mughini ha definito la relazione con lei con un’immagine delicata e poetica: «Soffice come una piuma». I due amano andare insieme a cena, al cinema, alle inaugurazioni delle mostre d’arte. Un anno fa il noto giornalista ha pubblicato una foto su Instagram dove lui assieme a Michela appare proprio ad una mostra. Sotto all’immagine il suo dolce commento: «La vita di un amore, l’amore di una vita». Altro che «aborro!» urlato davanti alle telecamere. Oltre al Mughini polemista e caratterista, c’è molto di più.