“Tirocini di Qualità” e nuovi servizi digitali a Bra

Nel frattempo, certificati anagrafici e di stato civile on line per i residenti in possesso di Spid o CIE

0
463
bra

Al via il bando per le imprese del territorio

E’ pubblicato il “Bando Giovani”rivolto alle imprese del territorio per la successiva attivazione di 10 Tirocini di Qualità, promosso dal Comune di Bra in collaborazione con il Tavolo Attività Produttive e rivolto a giovani cittadine e cittadini residenti.

L’obiettivo è quello di promuovere l’inserimento e il reinserimento lavorativo, attraverso lo strumento del tirocinio extra-curriculare retribuito in realtà della nostra area, dove poter creare opportunità concrete di lavoro, sviluppare esperienze di apprendimento e consolidare capacità e competenze professionali.

Le aziende interessate potranno proporre la loro candidatura al progetto indicando la figura professionale per cui intendono avviare una ricerca di personale, rivolta a giovani di età compresa tra i 18 ed i 35 anni residenti nel Comune di Bra, in condizione di disoccupazione o inoccupazione risultante dall’iscrizione al Centro per l’Impiego. Il bando e il modulo di richiesta per le imprese sono pubblicati sul sito www.comune.bra.cn.it, sezione Amministrazione trasparente/Bandi di concorso e su www.bragiovani.it, oltre che disponibili per l’invio via e-mail su richiesta, scrivendo a spal@comune.bra.cn.it.

Le candidature delle imprese potranno essere presentate, utilizzando l’apposito modello allegato al bando e secondo le modalità indicate, dal 6 aprile al 30 aprile 2021.

Ogni impresa potrà richiedere il contributo per l’attivazione di un solo tirocinio. Durante tutto lo sviluppo del progetto Il Comune di Bra garantirà alle realtà aderenti il supporto necessario per l’attivazione del tirocinio, la redazione del progetto formativo individuale, il monitoraggio con la figura di un tutor esterno qualificato, la consulenza sulle misure incentivanti per l’occupazione e il pagamento diretto al tirocinante dell’indennità di tirocinio per i primi tre mesi.

Il Comune di Bra pubblicherà, secondo le regole del bando, le richieste di personale pervenute dalle imprese sul sito www.bragiovani.it, raccogliendo tutti i curriculum vitae dei candidati disponibili per ogni singolo e specifico annuncio in possesso dei requisiti definiti dal bando, da sottoporre alle aziende che effettueranno in completa autonomia la valutazione e selezione del personale. In caso di esito positivo verrà avviato il tirocinio.

I Tirocini di Qualità sono una risposta concreta, frutto di un lavoro di squadra e di territorio, a due tematiche che ci stanno particolarmente a cuore: le politiche attive per il lavoro e il sostegno all’economia locale – spiegano il sindaco Gianni Fogliato e l’assessore alle Politiche del Lavoro Lucilla Ciravegna -. La nostra amministrazione è attenta al tema degli inserimenti occupazionali, in modo particolare in questo periodo, durante il quale la crisi pandemica sta mettendo a dura prova diverse realtà economiche. Nello stesso tempo, questa iniziativa valorizza e supporta aziende e realtà commerciali del territorio, che potranno avere un concreto aiuto economico per un inserimento lavorativo. Il target è rappresentato dai giovani che cercano lavoro, a cui viene offerta l’opportunità di fare un’esperienza professionale attraverso cui accrescere le proprie competenze, creare nuove opportunità e guardare al futuro con maggiore ottimismo”.

I Tirocini di Qualità sono promossi dal Comune di Bra in collaborazione con il Tavolo delle Attività produttive e la partnership della locale Ascom, di Api, Aipec, Coldiretti, Confagricoltura, Confartigianato, Cna, Confcooperative, Confindustria, Legacoop, Cgil, Cis e Uil, Cooperativa Orso.

Il Comune di Bra offre nuovi servizi digitali

A partire dal 1 aprile 2021 i cittadini residenti a Bra in possesso di Spid o CIE possono scaricare e stampare per sé e per i componenti della propria famiglia anagrafica certificati di stato civile e anagrafici aventi la medesima validità di quelli rilasciati dagli uffici municipali, nonché autocertificazioni e dichiarazioni sostitutive da presentare agli enti pubblici e ai privati. Molteplici i documenti accessibili: dal certificato di residenza allo stato di famiglia, dalla cittadinanza al matrimonio, alla separazione, solo per citarne alcuni.

Per ottenere i certificati on line si deve accedere al sito ufficiale www.comune.bra.cn.it e alla sezione in home page “Servizi on line”, quindi cliccare la voce “Servizi demografici” (bra.comune-online.it/web/home/servizi-demograficie accedere ai servizi utilizzando il proprio SPID (Sistema pubblico di identità digitale) oppure le credenziali della Carta di identità elettronica (CIE). A seconda del provider di identificazione che utilizzano, gli utenti dovranno inoltre inserire il proprio codice utente fisso, oppure identificarsi tramite impronta anagrafica, oppure riceveranno sul proprio cellulare un messaggio di verifica con un codice OTP da inserire nella procedura telematica, quale garanzia di sicurezza.

Il cittadino avrà così accesso alla propria scheda personale con i dati storici propri e del proprio nucleo famigliare (ad esempio l’elenco dei cambi di residenza) e agendo sull’apposito menu a tendina potrà ottenere il rilascio sia di certificati in carta semplice che in bollo (in questo caso previo acquisto della marca da 16 euro in tabaccheria o del relativo codice bollo nelle altre modalità consentite). A tal ultimo proposito, si fa presente che sono esenti da bollo tutti i certificati di stato civile e i soli certificati anagrafici per gli usi espressamente previsti come esenti bollo dalla legge. Nelle altre circostanze, l’utente dovrà selezionare la voce “Carta legale” e acquistare la marca da bollo, in quanto un certificato in carta semplice non sarebbe valido.

In entrambi i casi, invece, il Comune di Bra rinuncia ad incassare i propri diritti di segreteria, rispettivamente di 0,26 euro o 0,52 euro, normalmente previsti per la certificazione allo sportello.

Si ricorda che in base al DPR 445/2000 da tempo gli uffici pubblici non possono richiedere né accettare certificati anagrafici o di stato civile di alcun tipo, che per legge si possono usare solo nei rapporti tra privati. In tali circostanze, pertanto, si dovrà ricorrere al modello di autocertificazione presente sul sito, con la comodità di trovare il documento già precompilato con i propri dati personali.

I certificati richiesti digitalmente sono immediatamente disponibili nell’area riservata dell’utente, pronti per essere scaricati, stampati o inviati via e-mail. Un codice identificativo unico e un timbro digitale ne garantiscono unicità e integrità.

cs