5 milioni di euro per terziario e turismo della provincia di Cuneo dalla Banca di Caraglio

Rinnovato per il 2021 l’accordo tra l’istituto di credito, Confcommercio Imprese per l’Italia della provincia di Cuneo e Ascomfidi Nord-Ovest

0
270
Il momento della stipula dell’accordo da parte di Livio Tomatis, presidente della Banca di Caraglio, e Luca Chiapella, presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia della provincia di Cuneo

Nei giorni scorsi presso la Cittadella della Banca di Caraglio è stato firmato l’accordo tra l’istituto di credito cooperativo, Confcommercio Imprese per l’Italia della provincia di Cuneo ed Ascomfidi Nord-Ovest in virtù del quale la Banca di Caraglio stanzierà un plafond di 5 milioni di euro che nel corso dell’anno 2021 verranno destinati ai soci del terziario e del turismo della banca e dell’associazione di categoria al fine di supportare gli investimenti aziendali o le spese di inizio attività.

Alla firma erano presenti Livio Tomatis, presidente della Banca di Caraglio, Luca Chiapella, presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia della provincia di Cuneo e vice presidente di Ascomfidi Nord-Ovest, Marco Manfrinato, segretario generale di Confcommercio Imprese per l’Italia della provincia di Cuneo, e Silvia Bertolino, responsabile servizi di consulenza e rete distributiva per Ascomfidi Nord-Ovest.

Nello specifico, la convenzione prevede l’assegnazione di un plafond finalizzato al rilascio di finanziamenti per inizio attività, acquisto impianti e macchinari, attrezzature, arredi, ristrutturazione locali, acquisto azienda o ramo d’azienda, assunzione e formazione di personale, acquisto scorte e sostegno alla liquidità (solo se congiuntamente ad altre finalità). I mutui saranno dell’importo massimo di 150 mila euro per ogni singola linea e avranno una durata massima di 7 anni a condizioni economiche agevolate, con la garanzia del Confidi pari al 50% dell’importo finanziato.

Da oltre un anno, purtroppo, la pandemia di Covid-19 sta mettendo a dura prova il comparto del commercio anche nella nostra provincia – dichiara Livio Tomatis, presidente della Banca di Caraglio –. Non potevamo dunque esimerci dal rinnovare questa iniziativa con cui il nostro istituto di credito intende sostenere le piccole e medie imprese del settore, uno dei pilastri sui quali storicamente si basa l’attività del nostro istituto bancario. Auspichiamo che anche grazie a questo contributo i commercianti possano sentire la vicinanza concreta di un intero territorio che li invita a resistere in questo periodo complicato”.

C’è voglia di ripartenza – afferma Luca Chiapella, presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia della provincia di Cuneo e vice presidente di Ascomfidi Nord-Ovest -, ma senza risorse è impossibile; il rinnovo dell’accordo a favore e sostegno degli associati di Commercio, Turismo e Servizi è una notizia positiva in questo momento così difficile per le categorie rappresentate. Il plafond messo a disposizione sarà un valido aiuto per sostenere le nostre aziende e ridare nuovo slancio all’economia”.

cs