Saluzzo, il Liceo “Bodoni” ha partecipato alle Olimpiadi del Problem Solving (OPS) 2021

0
393
liceo bodoni

Il 18 marzo Gabriele Barge, alunno della 2^D del Liceo “Bodoni” di Saluzzo, ha partecipato, in modalità telematica, alle Olimpiadi del Problem Solving (OPS) edizione 2021. Questa la sua testimonianza:

“Quest’anno ho partecipato, in rappresentanza del Liceo “Bodoni” di Saluzzo, alla selezione regionale, individuale, delle Olimpiadi del Problem Solving (OPS) che si è svolta il 18 marzo scorso. Ho trovato queste gare veramente impegnative ed è necessario tanto allenamento per poter partecipare con qualche risultato. Per allenarsi viene messa a disposizione un’apposita guida ed è possibile accedere alle prove sul sito delle Olimpiadi.

Gli esercizi ruotano attorno al pensare ai modi più veloci per arrivare a soluzioni che risolvano problemi quotidiani ma che possono essere estremamente complicati. Diversamente dagli anni passati, per ovvi motivi, le gare si sono tenute a distanza: ogni partecipante si poteva collegare da casa, nell’orario prestabilito con il referente che ha supervisionato lo svolgimento della prova.

Ho voluto provare a mettermi in gioco, partendo da una base minima, studiando prevalentemente in autonomia, tutto ciò per provare a spingermi al massimo, per capire fin dove posso arrivare applicandomi a problemi diversi da quelli che normalmente affrontiamo nelle ore di lezione.

Voglio ringraziare il prof. Valerio Milano, referente scolastico del progetto, senza il quale non avrei potuto partecipare alle Olimpiadi, che mi ha incoraggiato e aiutato nella preparazione, facendo sì che io arrivassi al giorno delle prove con la grinta e l’autostima adatta a poter affrontare una gara del genere. Alla fine, anche se non sono riuscito a qualificarmi per le finali nazionali, ho ottenuto un punteggio di cui sono molto soddisfatto e sono veramente contento di aver avuto la possibilità di partecipare e di averne approfittato.

Consiglio questa esperienza a chiunque voglia testarsi, a chi piace ragionare o a tutte le persone competitive, soprattutto con sé stesse.”

c.s.