SERIE D: il Saluzzo cede di misura alla Lavagnese e recrimina per due rigori non concessi (VIDEO)

0
231

Nella settima giornata di ritorno di Serie D Girone A il Saluzzo viene sconfitto in casa di misura dalla Lavagnese. Nonostante una buona prova il Saluzzo esce dal match a mani vuote, complici anche due rigori non concessi. I liguri, reduci dalla vittoria casalinga contro il Chieri, invece ottengono tre punti importanti per la classifica.

Al 4′ gli ospiti ottengono una punizione dai 30 metri; palla viene messa nel mezzo ma il gioco è fermo per fallo sul portiere. Pochi minuti dopo il nuovo acquisto dei liguri Solinas prova la girata in area ma la sfera termina sul fondo.

Al 22′ il Saluzzo aumenta i propri ritmi di gioco, ma al 27’un tentativo di esterno di Romanengo si spegne al di sopra della traversa. Alla mezz’ora Rossini cerca di sorprendere De Marino con un colpo di testa, ma la palla colpita dall’ex Sampdoria e  Sassuolo esce di poco.

Il Saluzzo risponde al 40’ con un cross  perfetto da parte di Sardo a servire Carrer, il numero 9 al volo non colpisce bene e spedisce fuori. Un minuto più tardi lo stesso Sardo viene atterrato in area, ma per l’arbitro è tutto regolare e si prosegue.

La ripresa si apre con i marchionali alla ricerca del gol: Gonella recupera palla e mette in mezzo per i compagni Carrer e Sardo, ma quest’ultimo non inquadra la porta e calcia fuori.

I granata insistono con Maugeri il quale al minuto 49 prova l’azione e azione solitaria, ma si allunga troppo il pallone che sfila sul fondo.

Al 58’ gli ospiti ottengono un corner alla sinistra di De Marino, si genera una mischia e di testa ci prova Rossini, ma De Marino è reattivo cerca di respinge. La palla però rimane in area saluzzese e Avellino approfitta per mettere il pallone in rete sbloccando così il risultato.

Gli allenatori inseriscono giocatori freschi, la partita che diventa più vivace e il Saluzzo alza il proprio baricentro.

Al 67′ una punizione calciata da Gonella per i marchionali non ottiene l’esito sperato. Circa 10 minuti dopo la seconda volta non viene concesso un rigore: il Saluzzo reclama infatti un tocco di mano non fischiato.

A 6 minuti dal termine Addiego Mobilo sfiora la rete del raddoppio, ma la sfera viene mandata in corner. All’uscita dal campo per Boschetto anche il cartellino giallo per proteste riguardo l’arbitraggio.

 SALUZZO- LAVAGNESE 0-1

Reti: 58’ Avellino

Ammoniti: Basso, Bedino,Profumo, Boschetto

SALUZZO (3-5-2): De Marino, Bedino, Serino (88’ Serra), Caldarola (63’ Tosi), Carli, Soumahoro, Gonella, Maugeri (84 Gaboardi), Carrer, Sardo, Barale (84’ Mazzafera). All.: Boschetto A disposizione: Busano, Supertino, Clerici N., Alì, Clerici S.

LAVAGNESE (4-2-3-1): Boschini, Oneto, Scorza (60’ Profumo), Avellino, Rossini, Alluci, Romanengo (73’ Rovido), Basso, Buongiorno (68’ Tripoli), D’Orsi (46’ Bacigalupo G.), Solinas (76’ Addiego Mobilio). All.: Masitto. A disposizione: Vaccarezza, Di Lisi, Di Vittorio, Bei

ARBITRO:  Raffaele Gallo di Castellammare di Stabia

ASSISTENTI: Giovanni Ciannarella di Napoli e Pietro Ambrosino di Torre del Greco