Dantedì, la nuova iniziativa della Biblioteca Civica “Camillo Federici” di Garessio

0
348

In occasione del DanteDì di oggi, 25 marzo 2021, giornata nazionale dedicata a Dante Alighieri nel Settecentenario dalla morte (il 25 marzo 1300 iniziava il viaggio oltremondano di Dante), anche la Biblioteca Civica di Garessio interviene nelle rievocazioni che in Italia e nel mondo celebrano la figura e l’opera del Sommo Poeta confermando che la nostra Istituzione vanta nella propria collezione preziose testimonianze di letteratura dantesca.

Il reperto più originale è costituito dai tre volumi di grande formato (cm 81x 65) tirati in 1.000 copie dalla Casa Editrice Dante; furono completati nel 1928, nel 1936 e nel 1941. Il nostro esemplare è il numero 459, comprensivo di 100 tavole illustrate dal genovese Amos Nattini (1892-1985) con tecnica ad acquerello e realizzate tra il 1923 e il 1941.

Il catalogo vanta altri curiosi titoli: la Divina Commedia illustrata da Ugo Foscolo (1852), una versione tradotta in piemontese da Luigi Riccardo Piovano e una edizione in lingua svedese.

La Biblioteca si appresta a varare nel periodo estivo un evento che si prefigge di evidenziare la modernità e la profondità del messaggio del poeta, esploratore delle trame tessute dall’uomo e dalla saggezza divina, inquieto esule alla ricerca di una patria non ancora plasmata.