“Raya e l’ultimo drago”

0
146

Chi è in grado di segnare le nuove generazioni meglio della Walt Disney Animation Studios? Dopo pietre miliari come “Frozen” e “Oceania” il colosso del cinema di animazione sforna un altro capolavoro con una nuova eroina: Raya.
Per gli estimatori del genere, Raya è la degna erede di Mulan: una ragazza guerriera che combatte per salvare la sua terra e il suo popolo dalle forze del male, accompagnata da un gruppo di fedeli compagni e da un simpaticissimo drago al femminile. Ambientato nel sud-est asiatico, gli scenari si ispirano a quelli della Thailandia, Vietnam, Cambogia, Birmania, Indonesia, Filippine e Laos. Finalmente, dopo un’attesa di quasi tre anni, possiamo immergerci in questo nuovo mondo.
La terra di Kumandra è divisa in cinque regioni nelle quali draghi e umani vivevano in armonia, fino al giorno in cui il mondo è stato minacciato dalle forze del male, i mostri chiamati Druun. I draghi hanno sacrificato le loro vite per salvare gli abitanti, lasciando loro un dono potentissimo: un drago guardiano che li avrebbe protetti in caso di bisogno. Ora, però, sono trascorsi cinquecento anni, i Druun hanno fatto ritorno e hanno ucciso Benja, il sovrano delle “Terre del Cuore”. Toccherà alla giovane guerriera Raya, sua figlia, andare alla ricerca dell’ultimo drago e salvare così l’umanità. Nel corso del suo viaggio, inizialmente solitario, troverà dei nuovi e divertenti amici che la accompagneranno in questa pericolosa avventura, nella quale la nostra protagonista capirà che non è solo il drago a fare la differenza, ma soprattutto la fiducia in se stessi.
Diretto da Don Hall, Carlos López Estrada, “Raya e l’ultimo drago” sarà disponibile su Disney+ a partire da domani, venerdì 5 marzo.