«La parità di genere va oltre l’8 marzo»

Comune di Alba e Consulta per le Pari Opportunità, anche con l’Aca, propongono iniziative per la Festa della Donna

0
152

In occasione della Gior­na­­ta Internazionale dei Diritti della Don­na, in programma lunedì 8 marzo, l’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Alba e la Consulta per le Pari Opportunità propongono la rassegna di eventi “Non solo marzo-Oltre la parità di genere”. «Il mese di marzo è il mese della rinascita, della primavera», commenta il vicesindaco e assessore alle Pari Opportunità del Comune di Alba Carlotta Boffa, aggiungendo: «Abbiamo organizzato con la Consulta per le Pari Opportunità gli eventi di “Non solo marzo” con la voglia di ripartire e con l’ottimismo di cui abbiamo bisogno. Il mo­mento più importante di queste iniziative sarà la firma di un do­cumento che unirà la nostra cit­tà ad altri Comuni ed enti piemontesi con l’intento di attivare azioni concrete sui temi della parità. Ogni evento sarà dedicato alla donna, ai traguardi che ha raggiunto, in tutti gli ambiti. Iniziamo con Emanuela Aureli, che ci racconterà il suo percorso artistico attraverso l’imitazione di tantissime donne fa­mose. Continueremo con le attrici di Alba, penalizzate professionalmente in questo anno difficile, che daranno voce a ca­salinghe, filosofe, imperatrici, toc­cando gli ambiti variegati del mondo femminile. La mo­stra di Viviana Gonella ci mo­strerà un collage di volti di donne; ricorderemo tre grandissime compositrici del passato con l’Alba Music Festival e ascolteremo su Radio Alba la musica tinta di rosa. I commercianti esporranno nelle loro vetrine un fiore giallo, a simboleggiare la luce, la ripartenza e la fierezza di essere donna».
Nel dettaglio, il programma prevede per stasera, giovedì 4 marzo, alle 20,30, la rassegna “Bi-Sogno di teatro” con l’attrice Manuela Aureli che, intervistata da Paolo Tibaldi, racconterà la sua straordinaria carriera e regala al pubblico alcune delle sue divertenti imitazioni. L’in­tervista sarà disponibile in “streaming” sugli spazi “social” di Alba Cultura Eventi e del Teatro Sociale Giorgio Busca.
Lunedì 8 marzo, alle 11,30, presso la sala consiliare del Pa­lazzo Comunale, si procederà alla firma della “Carta d’intenti contro il femminicidio”. Nello specifico, il sindaco di Alba Carlo Bo firmerà un documento di intenti, promosso dal­l’asso­ciazione culturale “La città delle donne” di Torino, volto alla creazione di tavoli di lavoro condivisi con altri comuni piemontesi per avviare insieme azioni concrete di parità a favore delle fasce più deboli.
A partire da lunedì 8, alle 18, “Tutte” le attrici di Alba racconteranno via web le donne. Da un testo liberamente tratto da una lettera di Margaret Mazzantini, 10 attrici albesi si faranno portavoce, attraverso l’arte performativa, delle caratteristiche peculiari della femminilità in “tutte” le donne all’interno della società.
Presso il Palazzo Comunale, se le normative anti contagio lo consentiranno, verrà allestita la mostra “Donna, creatura dai tanti volti” dell’artista Viviana Go­nel­la. L’ini­ziativa è promossa in collaborazione con il Comitato per le Pari Oppor­tunità del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Asti. Sui canali “social” del Comune è disponibile un video. Per ulteriori informazioni è possibile telefonare allo 0173-292248 oppure scrivere all’indirizzo email [email protected]
In collaborazione con Alba Music Festival e con il Centro Culturale San Giuseppe verrà poi organizzato l’evento “Donne in musica”, tre ritratti online di compositrici vissute tra ’800 e ’900. Lunedì 8 marzo, alle 21, protagonista Clara Wieck Schumann con “La mia arte con anima e corpo”; lunedì 15 marzo, alle 21, Lili Boulanger con “Frammenti d’arte in una vita interrotta”. Lunedì 22 marzo, alle 21, Germaine Tailleferre con “Du style galant au style méchant”. Narrazione musicologica di Dino Bosco. Il “Trio Pierre Louys” con Lorena Portalupi al pianoforte, eseguirà opere di Clara Wieck Schumann, Lili Boulanger, Germaine Taille­ferre. Letture poetiche di Antonio Ghio.
Dalla sera di domenica 7 marzo e per tutto l’8 marzo andrà in scena “La musica si tinge di rosa”, appuntamento musicale no stop su Radio Alba, proposto in collaborazione con la Con­sulta delle Pari opportunità di Alba.
In parallelo, nel cuore di Alba, verrà organizzata un’iniziativa dall’alto valore simbolico e di sensibilizzazione. In particolare, l’Assessorato alle Pari Op­portunità guidato dal vicesindaco e assessore Carlotta Boffa donerà ai commercianti della “capitale delle Langhe” un fiore giallo, simbolo di primavera, di luce e di rinascita.
Si tratta di un progetto sviluppato con la collaborazione dell’Associazione Com­mer­ianti Albesi e del Comitato Alba Sotto le Torri-Commercianti Centro Storico.
Per ulteriori dettagli si rimanda al sito ufficiale del Comune di Alba.