In premio 50mila euro per realizzare un progetto di tutela e valorizzazione

0
79

Al primo, al secondo e al terzo luogo classificato del censimento “I luoghi del cuore 2020” saranno messi a disposizione da Fai e Intesa Sanpaolo, previa la presentazione di un progetto da concordare, contributi di 50mila, 40mila e 30mila euro. 5mila euro “extra” andranno ai due siti che hanno superato 50mila voti. Il premio di 20mila euro in palio per i vincitori delle classifiche speciali “Luoghi storici della salute” e “Italia sopra i 600 metri” verrà assegnato, rispettivamente, all’Ospedale e Chiesa di Ignazio Gardella e all’Eremo di Sant’Onofrio al Morrone; quest’ultimo lo riceverà al posto della Ferrovia Cuneo-Ventimiglia-Nizza, poiché i premi non sono cu­mulabili. Stesso discorso per il premio messo in palio per il luogo che ha ricevuto più voti via web: il destinatario sarà il Ponte Acquedotto di Gravina, che lo riscuoterà al posto del Castello di Sammezzano. In più, i referenti dei luoghi che hanno ottenuto almeno 2mila voti potranno candidare al Fai, attraverso il bando che verrà lanciato a breve, una richiesta di recupero o valorizzazione, legata a progetti concreti, attuabili in tempi certi e dotati di un cofinanziamento che assicuri un sostegno reale. Fai e Intesa Sanpaolo selezioneranno entro novembre i luoghi vincitori. Fai si farà inoltre portavoce delle segnalazioni ricevute e, anche attraverso l’azione delle sue delegazioni territoriali, solleciterà le istituzioni preposte affinché diano attenzione ai luoghi.