Savigliano: approvata la riduzione dei parcheggi a pagamento all’interno del comune

0
378
Giulio Ambroggio (Foto Ideawebtv.it)

L’ampliamento delle aree di sosta a pagamento ha suscitato nella cittadinanza, nelle parti sociali e nelle rappresentanze politiche locali notevole tensione.

Diverse manifestazioni di disapprovazione sono state espresse da alcuni rappresentanti politici locali, ed in occasione del consiglio comunale di mercoledì 21 ottobre 2020 è stata presentata una mozione, finalizzata alla riduzione dei parcheggi a pagamento, precedentemente ampliati con la delibera numero 107 del 3 agosto del 2020.

Dopo ampia e approfondita discussione della mozione di cui al punto precedente il sindaco Giulio Ambroggio, ha ritenuto opportuno considerata anche la ricaduta sociale della pandemia da covid-19 in corso, di parzialmente accogliere le proposte di riduzione dell’estensione delle aree di sosta a pagamento proponendo di rendere 66 stalli di sosta nuovamente a parcheggio non a pagamento.

Vista la deliberazione della giunta comunale n 155 del 16/11/2020 ravvisata pertanto la necessità di adottare gli opportuni provvedimenti in conformità alle norme contenute nel decreto legislativo 30 Aprile 1992 numero 285, a far data dal giorno 8 marzo 2021 a parziale modifica della deliberazione della giunta municipale numero 107 del 3 agosto 2020 che mantiene la propria validità per quanto non in contrasto con la presente, si ordina che gli stalli di sosta attualmente a pagamento (parcheggi blu) saranno resi a sosta non a pagamento (parcheggi bianchi) con le seguenti modalità:

Area di piazza Schiapparelli:

Una porzione di piazza Schiapparelli compresa tra il civico numero 22 ed il lato Sud per 9 parcheggi ubicati nella fila a bordo piazza ad est e 21 parcheggi nelle file centrali corrispondenti, per un totale di 30 stalli di sosta.

Area di Piazza Sperino, stazione ferroviaria:

Corso G. Marconi tratto compreso tra Via Casalis Lingua e Corso Vittorio Veneto per 22 stalli di sosta;

Piazza Sperino: nella porzione in prosecuzione di Corso Marconi fronte (ex condominio Faramia) per 4 stalli di sosta nella porzione della stessa posta a destra rispetto all’ingresso della stazione ferroviaria per 10 posti, 8 contro l’edificio della stazione ferroviaria e due lato giardinetti

Il presente provvedimento diverrà efficace al termine della collocazione delle idonea segnaletica orizzontale e verticale.