Venasca, la sfida di Veronica e Serena: quando unirsi contro i problemi è la soluzione migliore

Le due giovani mamme e parrucchiere hanno deciso di non arrendersi al COVID e ai suoi problemi, unendo le forze e raddoppiando gli sforzi

0
956

“Date alle donne occasioni adeguate ed esse saranno capaci di tutto.” (O.Wilde)

E sono proprio due donne le protagoniste del nostro racconto, Veronica Capellino e Serena Begliardi. Siamo a Venasca, paese piccolo in cui le occasioni per “svoltare” sono storicamente poche. Veronica e Serena sono due mamme e due professioniste, con due attività da parrucchiera. Il 2020, anno di sfide e di pandemia, le ha portate ad un passo importante, quello di unire le forze per provare a scrivere qualcosa di bello insieme.

Da due saloni separati sono arrivate alla condivisione di locali e spazi, un’iniziativa nata negli ultimi mesi di questo “anno del COVID” e che le ha portate a lavorare fianco a fianco in comunione di intenti.

L’introduzione è di Serena, che ci spiega com’è nata questa idea. In tanti piccoli paesi come Venasca provare a difendere il proprio “orticello” e tutto ciò che si è conquistato sarebbe stato una scelta logica. Invece dalla sua apertura, quattro anni fa, è nata un’amicizia che si è rafforzata nel primo lockdown, “per farci coraggio” come scherzosamente dice la stessa Serena.

È poi Veronica a guidarci al come è nata l’idea di unirsi in un solo luogo di lavoro, sempre a Venasca. Ognuna resterà con la sua attività e la sua clientela, ma in un unico posto. I vantaggi si possono vedere fin da subito, con spese dimezzate e possibilità di aiuto reciproco anche a causa dei loro “doveri” di mamme. Il tutto ha preso vita il 18 febbraio, con una inaugurazione in forma ridottissima a causa delle misure anti-COVID ed anche la risposta delle clienti di entrambe è stata positiva.

Qui di seguito l’intervista completa a Veronica e Serena, più una fotogallery della loro nuova attività: