Assegnati i titoli regionali al 5° Cross del Bersaglio: “Grazie a chi ha permesso la buona riuscita dell’evento”

Queste le parole di Graziano Giordanengo, presidente dell'Asd Dragonero, che poi esulta per i risultati ottenuti dal sodalizio della Valle Maira

0
92

Un nuovo grande spazio intorno al nuovo edificio della Bocciofila ha accolto i 340 atleti che, domenica 21, hanno partecipato al 5º Cross del Bersaglio.

La manifestazione era valida come Campionato Regionale Individuale e CdS di Cross per le categorie assolute; per le squadre piemontesi era inoltre valida come qualificazione per i Campionati Italiani di Campi Bisenzio. Successo per l’Organizzazione dell’Asd Dragonero che aveva preparato un ottimo percorso di gara e attuato disposizioni in modo da distanziare i partecipanti. A rappresentare FIDAL Piemonte era presente il consigliere regionale Paolo Braccini, presidente dell’Atl. Fossano ‘75.

Per la provincia Granda, hanno vinto il titolo Paolo Aimar, di Villar San Costanzo, Atl. Saluzzo; Elia Mattia, Asd Valle Varaita; Adele Roatta, Atl. Mondovì-Acqua S. Bernardo. Secondo il dronerese Francesco Mazza, che ha recuperato dopo essersi fermato a sistemarsi la scarpa che in curva gli avevano tolto.

Altri secondi: Ramona Bertaina, Pod. Buschese; Noemi Bouchard, Atl. Saluzzo; Gianluca Ferrato, Atl. Saluzzo. Terzi: 3ª Noemi Bogiatto, Atl. Saluzzo; 3º Alberto Demarchi, Roata Chiusani; Rudy Albano, Atl. Saluzzo. Primi nelle rispettive categorie master; Eufemia Magro F40, Claudia Peano F45, Dragonero; Federica Meissent F50, Buschese; Aurora Pasquino F55, Ferrero; M35 Rogeli Carballo Campero, Davide Martina M40, Flavio Gancia M45, Guido Castellino M60, tutti Roata Chiusani; il dronerese Umberto Onofrio M70, Dragonero.

Graziano Giordanengo, presidente Dragonero: «Ringraziamo tutti gli atleti che hanno partecipato alla manifestazione, i collaboratori che hanno permesso di organizzare le gare nonostante il difficile momento. Ci scusiamo per alcuni disguidi che ci sono stati causati dai divieti imposti dalle autorità (servizi e docce). A livello societario buon 5° posto tra le Allieve, 5º tra gli allievi e 4º tra le donne. Questi risultati permettono la qualificazione per i campionati italiani di Società».

c.s.