Paesana: flash mob di protesta per il comparto sciistico e montano (VIDEO)

Promossa dalla rivista "Sciare Magazine", con l'appoggio dell'Uncem ed ha visto il coinvolgimento dei titolari della stazione sciistica di Pian Munè, Marta Nicolino e Valter Bossa

0
1194
Il flash mob organizzato per Pian Muné

Si è tenuto questa mattina, a Paesana, un flash mob in favore del comparto montano e sciistico.

La protesta pacifica è stata promossa dalla rivista “Sciare Magazine”, con l’appoggio dell’Uncem ed ha visto il coinvolgimento dei titolari della stazione sciistica di Pian Munè, nel comune di Paesana, Marta Nicolino e Valter Bossa.

Oltre a i gestori, sono stati molti i maestri di sci, i pisteur del soccorso ed alcuni curiosi, i quali si sono fatti spazio tra le bancarelle del mercato cittadino, accompagnati dal suono delle campane.

 

La titolare Nicolino, ribadisce l’importanza che sta alle spalle di tutto il sistema neve: “Noi non siamo solamente una stazione sciistica, ma siamo anche una località turistica a tutti gli effetti, e proprio per questo abbiamo la necessità di avere informazioni certe. Non possiamo pensare di aprire, senza avere alcun tipo di certezza. Vogliamo, e reputiamo necessario e fondamentale rispettare i protocolli e le normative vigenti, ma di certo non possiamo farlo organizzandoci dall’oggi al domani senza alcun preavviso”.

Con questo Flash Mob nazionale, chiediamo riposte –continua Marta– la montagna ha bisogno di supporto, le famiglie che contano sul lavoro che quest’anno non è partito hanno bisogno di risposte. Lo sci merita rispetto. Rinuncia, sacrificio, coraggio per affrontare l’emergenza sanitaria sono gli obiettivi che abbiamo messo in cima al nostro lavoro. Oggi parte l’operato per l’eventuale riapertura delle piste del 15 febbraio, di cui scopriremo la conferma il 13.”