Fossano: svolto il primo Consiglio Comunale del 2021. I punti principali

Molti i punti trattati tra cui il bilancio di previsione 2021/2023

0
398

Si è svolto nel tardo pomeriggio di ieri il primo consiglio comunale del 2021 a Fossano. Dopo aver votato all’unanimità i verbali della seduta precedente, è stato votato all’unanimità anche il punto sulla Convenzione tra l’Unione del Fossanese ed i comuni di Fossano per lo svolgimento associato ai servizi di Protezione Civile.

Nel verbale letto dal Sindaco, risulta che il livello di collaborazione è molto alto con la Protezione Civile per i servizi offerti. Recentemente è stata acquistata un’autopompa da fango e, nell’esercitazione dell’uso di tale autopompa, ci sono state alcune difficoltà. Il consigliere del Brizio tiene a precisare che si faccia una verifica unitaria di tutti i mezzi della Protezione Civile e di acquistare i materiali ritenuti necessari.

Il punto seguente tratta l’approvazione del Piano Programma e budget economico del 2021-2022-2023 dell’Azienda Speciale Multiservizi del Comune di Fossano. Il budget dei servizi farmaceutici e dell’infanzia 0-3 anni è elaborato al principio di prudenza dovuto al Covid. Per quanto riguarda le farmacie viene sottolineato che nella farmacia 2 e farmacia 3 c’è stato un decremento degli incassi per via dei cantieri presso le stesse farmacie.

Per la farmacia 1 la stima per il 2021 è di circa 69 mila euro, per la farmacia 2 si ha una stima netta di 26 mila euro, mentre per la farmacia 3 una stima col segno meno, di 11 mila euro. Invece per l’asilo nido, partendo da dicembre 2020 a dicembre 2021,  si ha una stima da 268 mila a 320 mila, per il micro nido si è passati da 89 mila a 120 mila e per la sezione Primavera da 60 mila a 90 mila euro; quest’ultima ha maggiori costi.

Proseguendo, si è trattato del nuovo Collegio dei revisori. Dalla Prefettura sono stati sorteggiati due nomi ovvero quello di Andrea Daniele e Gianpietro Conte; è stato proposto di confermare l’attuale Presidente, il Dott. Fenoglio, per garantire una maggiore continuità. Tale punto è stato votato all’unanimità.

I punti 8 e 9 sono stati trattati dall’assessore Lamberti e riguardano l’istituzione del Canone Unico Patrimoniale (punto 8) e l’istituzione del Canone di Concessione per le occupazioni mercatali (punto 9). Entrambi i punti votati all’unanimità. Il Sindaco aggiunge che nella giornata di giovedì sono state approvate le tariffe zona blu; da queste tariffe, che partono dal 1 gennaio 2021, sono esenti tutte le associazioni di volontariato, tranne nel centro storico in cui permane il disco orario di un’ora.

Bilancio di previsione 2021/2023, ovvero la variazione di 22 mila euro: 14 mila e 500 euro per rimborso quota addizionale TARI-IRPEF, 3 mila euro  il trasporto delle navette per gli anziani al cimitero e al mercato e 5 mila euro per i pasti ai più bisognosi. Astenuti Paglialonga, Serra, Cortese e Crosetti.

Nel penultimo punto si tratta della Commissione Locale per il Paesaggio che è formata da 5 membri esterni al Comune. Uno di questi membri ha dato le dimissioni e si è proposto di sostituirlo con l’Architetto Regis (agronomo) che si era già proposto nel luglio del 2019. Penultimo punto votato all’unanimità.

Nell’ultimo punto, a firma dei consiglieri dei gruppi di maggioranza  Avena (lista Dario Tallone Sindaco), Linzas (Lista Lega  Salvini Premier) e Airaldi (Forza Italia). Si richiede il cambiamento del senso di marcia di Via Novara e Via Orfanotrofio; lo studio di questa inversione è stato studiato e consegnato al capo della Polizia Locale. Un altro problema è l’uscita di Viale Regina Elena che è una situazione pericolosa e a rischio di incidenti a causa dei parcheggi di auto e furgoni che delimitano la visuale. Un’altra questione è Via Primavera che imbocca su Regina Elena. Ci saranno aggiornamenti già la prossima settimana.

Infine è stato messo all’ordine del giorno su proposta del Sindaco la realizzazione del casello di Tagliata. L’ordine del Giorno, nella sua interezza, è stato approvato all’unanimità da tutti i consiglieri .