Tutti i numeri del 2020 della Municipale di Borgo San Dalmazzo: “In prima linea anche nell’emergenza”

0
414
Andrea Arena

Il Comando di Polizia Municipale del Comune di Borgo San Dalmazzo ha potuto contare nell’anno 2020 su 5 agenti, un Vicecomandante ed il Comandante: una dotazione organica totale di 7 operatori decisamente sottodimensionata rispetto ai 12 previsti dalla normativa regionale alla quale l’Amministrazione comunale ha intenzione di mettere mano nell’anno corrente con l’assunzione di due nuovi agenti.

Andrea Arena, Comandante della Polizia Locale di Borgo San Dalmazzo nel tracciare il bilancio 2020 dell’attività della Polizia Locale dichiara: “l’emergenza sanitaria in corso ha fortemente condizionato l’attività di tutto il Corpo di Polizia Municipale che però non si è mai risparmiato continuando ad essere sempre in prima linea nonostante la situazione di grande incertezza. Abbiamo messo da parte i timori del contagio a cui anche noi non eravamo né immuni, né preparati e da subito ci siamo organizzati per affrontare con coraggio e professionalità tutte le criticità che di volta in volta sono emerse operando sempre nel rispetto di tutte le misure di sicurezza previste per noi e per tutte le persone con cui siamo venuti in contatto. Nonostante le difficoltà connesse alla gestione dell’emergenza sanitaria in corso tutti gli operatori di polizia municipale hanno sempre svolto attività in presenza, ivi compreso il personale amministrativo impegnato nella preziosa attività di supporto ai cittadini e alle attività produttive presenti sul territorio per tentare di dare risposte alle moltissime difficoltà interpretative generate dall’incessante susseguirsi delle disposizioni emanate dal Governo, dal Ministero della Salute e dalla Regione Piemonte.”

Ecco un riepilogo delle principali attività svolte dalla polizia municipale nell’anno appena terminato:
rilevati 33 sinistri stradali; svolti 324 servizi di viabilità in occasione degli ingressi e uscita dai plessi scolastici; organizzati 59 controlli mirati alla verifica della circolazione di veicoli non assicurati/revisionati; organizzati 260 controlli mirati al controllo delle soste irregolari;

svolti 188 servizi di prossimità da parte di personale appiedato e/o con l’ausilio di velocipede; dato riscontro a 77 esposti/segnalazioni ricevuti dai cittadini; dato riscontro a 29 richieste di accesso al sistema di videosorveglianza da parte di cittadini e/o altre forze dell’ordine; collaborato con le altre forze di polizia pianificando 326 servizi di ordine pubblico connessi con la gestione dell’emergenza sanitaria da Covid-19;

svolti servizi mirati al rispetto dei regolamenti comunali con particolare attenzione alla conduzione degli animali (elevando 20 sanzioni) e alla gestione dei rifiuti (elevando 8 sanzioni); svolti 619 accertamenti connessi alle richieste di residenza sul territorio comunale e notifici 123 atti ai cittadini residenti;

svolta attività mirata ai controlli di regolarità edilizia, urbanistica e ambientale in collaborazione con gli uffici tecnici comunali procedendo alla sospensione di una attività di autocarrozzeria con irregolarità relative al forno utilizzato per la verniciatura dei veicoli: l’attività è in corso di regolarizzazione per l’osservanza dei parametri relativi all’inquinamento ambientale; riorganizzati i mercati cittadini in relazione alle disposizioni normative connesse con la gestione dell’emergenza sanitaria da Covid-19.

“Nel ringraziare il Corpo di Polizia Municipale per l’attività svolta” dichiara il Sindaco Gian Paolo Beretta “voglio cogliere l’occasione per ringraziare anche tutti i volontari del gruppo Comunale di Protezione Civile, la sede C.R.I. cittadina, tutte le associazioni di volontariato e tutti coloro che a vario titolo si sono resi disponibili a fornire un ulteriore e prezioso aiuto alla cittadinanza in questo anno difficile.”

“La capillare attività di vigilanza volta a tutela e garanzia del decoro urbano” conclude il Sindaco “sarà intensificata in corso di questo nuovo anno mediante l’ulteriore potenziamento del sistema di videosorveglianza comunale ad iniziare dal centro storico per poi essere esteso ad altre zone nevralgiche e più sensibili del territorio comunale e mediante l’assunzione di ulteriori 2 operatori di polizia municipale al fine di garantire una sempre maggiore presenza sul territorio che costituisce filo diretto tra l’amministrazione e i cittadini.”

c.s.