Venasca: approvato il bilancio comunale

0
277
Silvano Dovetta

Si è tenuto lunedì 28 dicembre 2020 l’ultimo Consiglio Comunale dell’anno passato. L’Ordine del giorno prevedeva undici punti, alcuni di argomento più prettamente tecnico, altri di maggior interesse anche per i non addetti ai lavori.

Tra essi meritano una menzione la determinazione delle aliquote e detrazioni di imposta dell’IMU per l’anno 2020, che sono rimaste invariate rispetto allo scorso anno, la conferma delle aliquote per l’anno 2020 dell’addizionale comunale IRPEF, l’approvazione del piano delle alienazioni immobiliari delle proprietà comunali e l’esame e l’approvazione del piano finanziario legato alla TARI per l’anno 2020.

Punto di interessa focale della seduta è stata senz’altro l’approvazione del bilancio comunale; la presentazione ha evidenziato che il bilancio 2021/2023 del Comune pareggia per l’anno 2021 sulla cifra di 1.896.647,85 euro, per l’anno 2022 su1.701.379,85 euro e per l’anno 2023 su 1.686.431,85 euro.

Per l’anno 2020 l’entrata risulta così articolata: 759.000 euro di entrate tributarie, per imposte, tasse ed altri tributi, compreso il Fondo di solidarietà comunale, trasferito dal Ministero dell’Interno – Finanza locale per 222.000 euro; 59.324,85 euro di entrate da contributi e trasferimenti da Stato e Regione; 498.500 euro di entrate extratributarie, di cui le voci principali risultano il canone di gestione della Casa di Riposo, gli affitti (fabbricati, terreni, capannoni nuova area industriale) e proventi da sponsorizzazione; 174.000 euro di entrate in conto capitale provenienti da oneri di urbanizzazione, fondi BIM, proventi dello SPEME e vendita di immobili.

Nella colonna delle spese figurano invece 1.260.539,85 euro di spese correnti (per personale, imposte e tasse, acquisto di beni e servizi, istruzione e diritto allo studio, ordine pubblico e sicurezza, tutela e valorizzazione beni culturali, sviluppo sostenibile e tutela ambientale, trasporto e diritti mobilità, diritti sociali, politiche sociali e famiglia, debito pubblico – interessi, ecc.) e 250.000 euro di spese in conto capitale. Sono previsti per l’anno 2021 interventi di manutenzione strade comunali, di arredo urbano, lavori di messa in sicurezza ed efficientamento energetico di edifici comunali finanziati con contributo del Ministero dell’Interno e realizzazione di un percorso fitness lungo il Varaita.

E’ stata poi approvata la decima variazione al bilancio di previsione finanziario 2021/2023 per l’allocazione in bilancio del contributo di 19.199,60 euro assegnato al Comune di Venasca Comune di Venasca dal Governo per spese di progettazione definitiva ed esecutiva relativa ad interventi di messa i sicurezza di strade. L’ultimo punto all’ordine del giorno riguardava la nomina della commissione comunale per la mensa scolastica.

Il sindaco Silvano Dovetta, a proposito dell’approvazione del bilancio, ha commentato: “E’ stato sicuramente un momento importante della vita amministrativa del Comune, nonostante il bilancio sia stato approvato entro il 31 dicembre e, quindi, diversi interventi saranno oggetto di variazioni in corso dell’esercizio 2021, sottolineo che il nuovo anno sarà oggetto di numerose opere.

Partiranno alcuni lavori che hanno subito rallentamenti a causa della pandemia tra cui i lavori di ampliamento del Cimitero comunale per un importo di 225.000 euro, il 50% dei quali finanziati da fondi regionali, i lavori di riqualificazione energetica alla Casa di Riposo Villa Michelis Allasina per un importo di circa 800.000 euro finanziati totalmente dalla Regione Piemonte.

Sono stati inoltre appaltati lavori di efficientamento illuminazione pubblica alla ditta Sordello di Busca per un importo di 216.000 euro finanziati dalla regione Piemonte, lavori che interessano il concentrico e via Provinciale e inizieranno in primavera.
Sono stati appena ultimati i lavori di messa in sicurezza percorsi pedonali sul ponte dalla ditta Costrade di Saluzzo per un importo di 50.000 euro finanziati dallo Stato. Lavori di messa in sicurezza percorsi pedonali che continueranno con il nuovo progetto in fase di elaborazione per un importo di 240.000 euro a carico del Comune.

Sempre in primavera partiranno i lavori di arredo urbano in Piazza Martiri per un importo di 40.000 euro, totalmente a carico del Comune. Sono stati ultimati i lavori di efficientamento energetico negli uffici della ex-pretura per un importo di 50.000 euro con fondi statali.
Nell’ultimo mese, inoltre, la Regione Piemonte ha concesso un contributo a fondo perduto di 150.000 euro per la manutenzione straordinaria della strada Meyra Botta – San Bernardo.

Nelle prossime settimane partiranno i lavori di messa in sicurezza e pulizia del torrente Varaita dal Campo Sportivo a Ponte Garola per un importo di 200.000 euro finanziati con fondi Ato. Sono inoltre in fase di progettazione sempre sul torrente Varaita una serie di lavori di messa in sicurezza in località San Carlo, San Liborio, San Bartolomeo e Località Pagò, per un importo di 180.000 euro finanziati con fondi Ato.

E’ in fase di ultimazione la progettazione per la realizzazione del polo sicurezza, progettazione che riguarda le nuove caserme dei carabinieri e dei vigili del fuoco e il distretto sanitario). L’importo della progettazione è stato completamente finanziata dal Ministero dell’Interno. Sempre dal Ministero dell’Interno abbiamo ricevuto alcuni giorni fa la notizia del finanziamento per la progettazione del nuovo edificio scolastico”.

Conclude il sindaco “Si tratta sicuramente sono lavori importanti e di una certa rilevanza per il nostro piccolo Comune in quanto impegneranno all’incirca 2 milioni di euro, in gran parte finanziati da fondi regionali e statali.

Per questo colgo l’occasione per ringraziare la Regione Piemonte per l’attenzione che mostra verso la montagna e i piccoli comuni. Concludo augurando a tutti i cittadini un sereno 2021 con la speranza che il nuovo vaccino ci faccia lasciare alle spalle il periodo buio”.

c.s.