Alto contrasto | Aumenta dimensione carattere | Leggi il testo dell'articolo
Home Articoli Rivista Idea La ragazza che guardava l’acqua

La ragazza che guardava l’acqua

0
214

(La Nave di Teseo, 7 euro)
Autore: Giorgio Faletti

Il libro raccoglie due racconti lunghi dell’autore piemontese, prematuramente scomparso. Il primo, che dà il titolo al libro, sembra allontanarsi dal Faletti che conosciamo per trasportarci in un’atmosfera quasi fiabesca ma non per questo priva di ombre e inquietudini. Narra infatti la storia di uno strano essere che vive in una caverna sul fondo di un lago; da lì, non visto, vede tutto e tutti, apparentemente indifferente fino a quando una ragazza dai capelli rossi saprà smuovere in lui sentimenti quanto mai umani e inattesi. Decisamente diverso il tono del secondo racconto, intitolato “Joystick”, che vede protagonisti due soldati dell’Aeronautica impegnati in un duello la cui intensità non concede alcuna tregua al lettore. Diversissimi dunque, i due testi, ma entrambi utili a confermare, ancora una volta, l’eccezionale talento di narratore di cui Giorgio Faletti disponeva.

Articolo a cura di Biagio Fabrizio Carillo

BaNNER
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial