Volley A2/M- Cuneo la spunta al tie-break con Brescia

La squadra di Serniotti si complica un po' la vita, facendosi rimontare due volte, ma alla fine conquista la quarta vittoria consecutiva

0
381

Ancora un tie break ed ancora una vittoria di misura per Cuneo, che centra il quarto successo consecutivo contro Brescia. La squadra di Serniotti riesce a spuntarla con un avversario mai domo, capace di rimanere in partita anche quando tutto sembrava compromesso. Bravi i lombardi a crederci sempre, un po’ ingenui Pistolesi e compagni a complicarsi la vita, facendosi rimontare da vantaggi importanti nei due set persi, pur dando sempre l’impressione di essere superiori a Brescia. Alla fine, al tie break i cuneesi sono riusciti ancora una volta ad imporsi e a mettere in cascina altri due punti importanti. Da sottolineare la solita prestazione continua ed affidabile di Preti, mvp dell’incontro, che ha chiuso con 21 punti ed ha risposto sempre presente quando Pistolesi lo ha chiamato in causa nei momenti delicati. Bene anche Wagner, Galaverna ed un Catania sempre più determinante in difesa. Ed ora sotto con Cantù (mercoledì), poi sarà tempo di derby con Mondovì (domenica).

 

SESTETTO CUNEO

Pistolesi in regia, Wagner opposto, gli schiacciatori sono Preti e Galaverna, al centro Sighinolfi e Codarin, libero Catania.

SESTETTO BRESCIA

Tiberti al palleggio, l’opposto è Bisi, schiacciatori Galliani e Cisolla, centrali Candeli ed Esposito, libero Franzoni.

 

PRIMO SET

Primo punto di Cuneo grazie a Preti, risponde Galliani. I padroni di casa provano subito a scappare trascinati da Wagner: 7-2 e primo time out per Brescia. Muro di Sighinolfi, poi sale in cattedra Preti: cuneesi sull’11-4. Reazione dei lombardi, che infilano un parziale di 4 punti consecutivi portandosi a -3 (11-8), con Serniotti che decide di chiamare il suo primo time out. Preti interrompe il black out, ma Brescia è entrata in partita e si vede: 12-10 grazie a Galliani e Candeli. L’attacco di Wagner e il muro di Codarin ristabiliscono le distanze (14-10). Gli ospiti rispondono con il solito Galliani, ma Pistolesi con una blla giocata di seconda e con un muro riporta i suoi sul +3: 16-13. Cuneo mantiene il vantaggio e con Galaverna lo incrementa (19-15). Wagner firma il 20-16, Bisi accorcia le distanze, ma i padroni di casa allungano ancora: sul 22-18 arriva il time out di Brescia. Gli ospiti non mollano, con Bisi accorciano ancora le distanze (22-20). Grazie a Wagner e Preti arriva il primo set point (24-20), sciupato dal servizio out dell’opposto brasiliano. Il secondo lo manda fuori Codarin, ma è lui a mettere a terra il punto del 25-22.

 

SECONDO SET

Equilibrio in avvio: Brescia prova ad allungare, Cuneo rientra subito. Si prosegue punto a punto, l’ace di Wagner vale il +2 per i padroni di casa: 10-8. Sull’11-8 arriva il primo time out per Brescia. Gli ospiti provano a rimanere in scia, i cuneesi mantengono il vantaggio (13-10). Il solito Preti trascina i suoi, che si portano sul 16-12 e poi addirittura sul 17-12 grazie al muro di Wagner. Cuneo non si ferma: ace di Galaverna, 18-12 e altro time out per Brescia. Al ritorno in campo reazione degli ospiti, che approfittano di un passaggio a vuoto dei padroni di casa per accorciare le distanze fino al 18-15. Time out di Serniotti, ma è ancora Brescia a colpire: 18-16. Interrompe il parziale negativo Sighinolfi (19-16), poi Codarin firma il 20-17 su un’alzata ad una mano di Pistolesi. I lombardi si rifanno sotto (21-20) e completano la rimonta grazie a Bisi: 21-21. Finale punto a punto, Brescia sbaglia tre battute consecutive regalando il set point a Cuneo (24-23). Galliani annulla, gli ospiti guadagnano la prima palla set del loro match, che sfruttano grazie all’errore in ricezione di Galaverna: 24-26.

 

TERZO SET

Il set parte con due punti per parte, poi ci pensa Codarin con due ace consecutivi a fare il primo break: 5-2. Brescia resta attaccata grazie a Galliani e Bisi (8-6), Wagner mette a terra il 9-6, poi va in battuta e firma l’ace del 10-6. La Bam S. Bernardo prova ancora ad allungare, ma sbaglia troppo e gli ospiti rientrano: 12-12. Si procede punto a punto, fino al nuovo tentativo di break dei cuneesi. L’ace di Wagner vale il 18-15 e il coach bresciano Zambonardi ferma il gioco per il time out. Preti con una bella giocata sul secondo tocco mette a terra il 19-15, ma Brescia non molla e si rifà ancora sotto portandosi sul 19-17. I muri di Codarin e Galaverna ristabiliscono le distanze (22-17) e il tecnico ospite chiama ancora il time out. Ancora Galaverna (23-18). Entra Tiozzo per Preti, Cuneo arriva la primo set ball e lo concretizza subito con l’ace di Pistolesi: 25-19.

 

QUARTO SET

Partenza all’insegna dell’equilibrio. Si procede punto a punto nelle prime battute del set, senza un padrone. Sull’11-11 Serniotti inserisce in battuta Bonola per Sighinolfi. Preti firma il punto del sorpasso (13-12), Candeli attacca fuori e Cuneo prova ad allungare: 14-12. Wagner mette a terra il 15-13, risponde Cisolla (15-14). I padroni di casa mantengono il vantaggio: 17-15, poi 18-16. Catania è super in difesa, completa il recupero Galaverna, inducendo all’errore gli ospiti, che si ritrovano sotto di 3 punti (19-16). E coach Zambonardi decide di fermare il gioco. Si torna in campo ed ecco il muro di Bonola: 20-16. Brescia non molla e prova a restare attaccata al match (20-18), inducendo Serniotti a chiamare il time out. Preti mette a terra il 21-18, ma i lombardi si rifanno ancora sotto con Bisi: 21-20. Aggancio ospite grazie all’ace di Cisolla, l’errore di Wagner vale il sorpasso dei bresciani: 21-22 e time out di Serniotti. Preti interrompe il parziale negativo con il punto della parità (22-22). Bisi mette a terra il 22-23, Cuneo sbaglia in ricezione e arriva il set ball per gli ospiti, che chiudono subito con Bisi: 25-22 e match che va al tie break.

 

QUINTO SET

Il primo punto lo firma Galaverna, risponde subito Esposito: 1-1. Si procede punto a punto, il primo break è cuneese grazie a Galaverna dopo una gran difesa di Preti (4-2). La squadra di Serniotti incrementa il vantaggio con Galaverna: sul 7-4 arriva il time out di Brescia. Super muro di Sighinolfi, le due squadre cambiano campo sull’8-4. Galliani accorcia le distanze, ancora Sighinolfi le ristabilisce: 9-5. Brescia si rifà sotto grazie all’ace di Galliani (9-7), che poi sbaglia. Sul 10-7 dentro Bonola in battuta per Sighinolfi, ma il punto è degli ospiti, che poi sbagliano il servizio con Bergoli. I cuneesi allungano ancora con Wagner (12-8). Time out Brescia, ma al ritorno in campo arriva l’ace di Wagner che vale il 13-8. Codarin mette a segno il punto che porta Cuneo al match point. La Bam S. Bernardo chiude alla seconda palla della partita con Galaverna: 15-9.

 

BAM ACQUA S. BERNARDO CUNEO – GRUPPO CONSOLI CENTRALE DEL LATTE BRESCIA 3-2 (25-22, 24-26, 25-19, 22-25, 15-9).

BAM ACQUA S. BERNARDO CUNEO: Codarin 8, Tiozzo, Bonola, Pistolesi 6, Galaverna 15, Wagner 19, Catania (L), Preti 21, Sighinolfi 7. Ne: Gonzi, Bisotto (L2), D’Amato, Chiapello. Allenatore: Serniotti.

GRUPPO CONSOLI CENTRALE DEL LATTE BRESCIA: Orlando, Tiberti 3, Crosatti (L2), Cogliati, Bergoli 1, Bisi 19, Franzoni (L), Galliani 21, Candeli 8, Esposito 8, Cisolla 14. Ne: Tonoli, Ghirardi. Allenatore: Zambonardi.