Volley A1/F: Cuneo chiude il suo tour de force con un netto ko

A Trento le biancorosse di Pistola perdono 3-0

0
359

Serata no. La Bosca S.Bernardo Cuneo chiude il suo tour de force (7 gare in 23 giorni), con una brutta sconfitta in casa della Delta Despar Trentino, rimanendo ferma in classifica dopo i due punti presi con le unghie contro Brescia sabato sera.

Niente da fare per le “Gatte”, che hanno fatto molta fatica ad entrare costantemente in partita (a parte due tentativi di rimonta, sfiorata, nel 2° set), e praticamente sempre costrette a rincorrere le avversarie: il risultato è uno 3-0 che lascia poco spazio alle recriminazioni, di fronte ad una compagine, quella condotta in panchina da coach Bertini e in cabina di regia da una Cumino MVP, apparsa più in palla, reattiva e, oggi, superiore.

SESTETTO TRENTO

Cumino al palleggio, opposto Piani; in mezzo Fondriest e Furlan; D’Odorico e Melli schiacciatrici, Moro libero.

SESTETTO CUNEO

Signorile in regia, Bici opposto; centrali Candi e Zakchaiou, in banda Giovannini e Ungureanu, libero Zannoni.

PRIMO SET

Il match si apre con l’ace di D’Odorico. Sul 3-0 Pistola chiede subito time out. Altro ace di D’Odorico, questa volta su Giovannini, 4-0. Cuneo entra in partita con due punti di fila di Ungureanu, il secondo direttamente dal servizio (5-3). Ospiti che ritrovano la parità a quota 7. Zakchaiou, intanto, conferma le ottime doti finora viste in questa prima parte di campionato: due primi tempi vincenti di fila, Cuneo resta lì (10-9). Trento cerca un nuovo allungo: l’ace di Cumino vale il +2 (12-10), il muro di Furlan il +3 (14-11). Sul 17-14 lungo scambio in cui Trento difende per quattro volte e trova il 18-14 con il muro di Fondriest, time out Cuneo. Padrone di casa che allungano (21-15). Sul 21-16 spazio a Strantzali per Ungureanu. Sei set ball per le trentine (24-18): al secondo, errore di Bici al servizio (25-19 e 1-0).

SECONDO SET

Trento che prova a guidare le operazioni anche in avvio di set: D’Odorico mette giù il pallone del +3 da zona 4 (6-3). Cuneo ancora in difficoltà sulla ricezione: Furlan firma l’8-4, time out per Pistola. Ace di Fondriest, in grande giornata, su Ungureanu (10-4). Sul 12-5 altro stop chiesto dalla panchina piemontese. Due punti mancini di Strantzali e l’acei di Bici rimettono Cuneo a -5 (13-8 e time out Bertini). Prosegue l’ottimo turno di Bici che propizia due punti di Candi su ricezione locale troppo lunga, è 13-11. Bosca S.Bernardo che rimane aggrappata al set mentre Strantzali si conferma un fattore offensivo: 18-17. Padrone di casa che scattano al momento giusto, mentre Pistola ci prova con il secondo opposto, Stijpeic (22-17). Quattro set ball Trentino (24-20): Ungureanu annulla il primo e il secondo (24-22 e time out Bertini). Primo tempo di Zakchaiou, 24-23. Melli ferma la rimonta ospite: 25-23 e 2-0.

TERZO SET

Meglio Cuneo in apertura: muro e fast di Candi, 0-3. Controbreak Trento: ace di Piani, 4-4. Melli e Piani spingono forte, Trentino avanti 8-5. Offensivamente, la Strantzali si dimostra in vena: Cuneo resta a -3 (11-8). Ace di Zakchaiou, 11-9. Risponde poco dopo D’Odorico dall’altra parte (13-9). Sul 16-11 rientra Giovannini per Strantzali. Zakchaiou prova a scuotere le compagne: due punti tengono in vita Cuneo, il muro della rientrata Strantzali firma il -2 (18-16). Cumino, con un bel tocco “di seconda” e D’Odorico riportano a distanza Trento: 20-16. Padrone di casa che volano verso la vittoria, costruendosi 6 match ball: al primo tentativo, il muro su Strantzali chiude i conti (25-18 e 3-0).