Pallapugno: prende forma la nuova Serie A, con Alba e Campagno alla finestra

0
425

La stagione 2021 di pallapugno non è ancora realmente alle porte, ma lunedì 30 novembre vivrà già un passaggio decisivo, che potrebbe deciderne le sorti.

Come riportato anche da La Stampa, infatti, proprio lunedì è fissata la scadenza per le iscrizioni al campionato di Serie A e, sempre lunedì, alle 18 si riunirà il Consiglio Federale, che dovrà visionare tutte le richieste d’iscrizione al massimo campionato e stabilirne la strutturazione.

Già, perchè in ballo ci sono possibili ripescaggi, dopo che lo Spigno, storica società alessandrina, sembrerebbe essere intenzionata a prendersi un anno sabbatico, rinunciando alla partecipazione.

In questo caso, sarebbero nove gli spazi occupati, con un massimo di dieci partecipanti possibili. Ecco perchè cresce la candidatura di Alba, che ha già fatto sapere di voler provare la carta del ripescaggio e che può contare su una possibile new entry di lusso: Bruno Campagno, ancora senza squadra ma che ha già fatto sapere che avrebbe piacere di giocare nel capoluogo della Langa.

Molto dipenderà, però, dalle decisioni federali, con le istituzioni che frenano: anche in caso di forfait di Spigno, infatti, si aprirebbe una finestra di ripescaggio a cui chiunque potrebbe prendere parte. Dettaglio non da poco: società esterne alla provincia di Cuneo potrebbero avere priorità, nell’ottica di un ampliamento del bacino del sport pallonistico, come previsto da regolamento.

Insomma, la scalata di Campagno (che fa parte del Consiglio Federale e che quindi non si esprimerà sul tema) e di Alba è appena iniziata.