Volley A2/M: Cuneo bella e solida, 3-0 contro Lagonegro

0
107

Pronto riscatto. Dopo il ko di Ortona, la BAM Acqua S.Bernardo Cuneo torna a correre, infliggendo un netto e secco 3-0 al fanalino di coda Cava Del Sole Lagonegro, mostrando una prestazione solida e con poche sbavature.

Al di là dei valori dell’avversario, reduce da 4 sconfitte di fila e dal recente cambio dell’allenatore (oggi ha debuttato in panchina Lorenzo Tubertini), i biancoblu hanno vinto e convinto, battendo un colpo dopo gli affanni di sette giorni fa e raccogliendo tre punti preziosi per restare nella “side A” della classifica di A2: fra le note più liete, in una bella prova di squadra, senza dubbio la prestazione roboante a tratti di Wagner, il quale oggi ha mostrato buona parte delle sue capacità da stoccatore; inoltre, la compagine di Serniotti non ha mostrato particolari passaggi a vuoto o momenti di seria difficoltà, cosa importante per trovare la giusta continuità di gioco, equilibri e tenuta nel corso del campionato.

SESTETTO LAGONEGRO

Fabroni in regia, opposto Tiurin; in mezzo Spadavecchia e Maccarone, schiacciatori Marretta e Mazzone,  libero Santucci.

SESTETTO CUNEO

Pistolesi in palleggio, opposto Wagner; centrali Sighinolfi e Codarin, in banda Tiozzo e Preti, libero Catania.

PRIMO SET

Part forte Lagonegro, che alza subito i suoi centrali: due muri di Maccarone, 5-2. Cuneo riesce a rifarsi subito sotto, sfruttando anche qualche errore avversario (7-6). Biancoblu che trovano la parità a quota 9 grazie alla pipe di Preti. Maccarone prosegue il suo bell’inizio in mezzo, prende ritmo anche Tiurin, è 13-11. Sul 14-11 Serniotti ferma il gioco: Cuneo esce bene dalla panchina, con un break di 4-0 che costringe i padroni di casa a fermare il gioco (15-14). Ace veemente di Wagner, 16-17. L’opposto brasiliano continua a macinare punti: sul 18-21 altro stop chiesto da coach Tubertini. Muro di Pistolesi, mentre entra in campo Armenante per Tiurin (18-22): ace di Codarin proprio sul nuovo entrato, +5 BAM (18-23). Lagonegro prova a rialzare la testa, spingendo e difendendo forte, riavvicinandosi fino al 21-23: time out ospite. Tre set ball Cuneo con il mani out di Wagner (21-24): Mazzone annulla il primo. Chiude Tiozzo, 22-25.

SECONDO SET

Riparte bene Cuneo, che prova a condurre le danze (3-5 con il primo tempo di Sighinolfi). Lo stesso centrale stoppa Mazzone, 5-8 e time out Lagonegro. Piemontesi che allungano, sospinti da un Wagner in spolvero (6-11). Padroni di casa che reagiscono e si riportano in scia: sul 10-12 è Serniotti a richiamare i suoi in panchina. I biancorossi impattano a quota 14, parità. Match combattuto, ora: Turin e Armenante danno vigore a Lagonegro, 16-16. Break cuneese al momento giusto: 16-19. Wagner tiene Cuneo sul +3, è 18-21. Bene anche Preti da zona 4 in questo set: il suo mani out vale il 19-22. L’ace di Codarin consegna 4 set ball ai cuneesi (20-24): Mazzone annulla il primo, di Sighinolfi l’ultima parola (21-25 e 0-2).

TERZO SET

Lagonegro prova a reagire: Mazzone trova il tocco del muro e colpisce per il 4-2. Cuneo ritrova la parità a quota 8 ed il sorpasso con l’ace di Wagner (8-9 e time out Tubertini). Squadre fianco a fianco in questa fase: dopo l’attacco di Tiozzo out, Serniotti ferma le ostilità (12-11). Break cuneese e controsorpasso con una buona serie al servizio di Codarin (12-14). BAM Acqua S.Bernardo che allunga: 14-18 e time out Lagonegro. Padroni di casa che tentano di imbastire una rimonta: suona la carica Marretta con due ace, 18-20. Cuneo, però, risponde subito: Wagner e Codarin ricacciano indietro i locali (18-22). La BAM si costruisce così 6 match ball (18-24): si chiude al secondo tentativo con l’errore di Molinari al servizio, 19-25 e 0-3.