Coronavirus a Peveragno: il bilancio è di 132 persone positive

Molti casi nelle residenze per anziani sul territorio, si registra una certa stabilizzazione dei casi ma non è il momento di abbassare la guardia

0
383
coronavirus

Il comune di Peveragno ha aggiornato, tramite una nota ufficiale, il numero di persone al momento positive al COVID-19. L’argomento principale della comunicazione riguarda le case di riposo, dato che ce ne sono ben quattro presenti sul territorio comunale.

Nella nota del comune di Peveragno, tra le varie cose, si legge che “sul fronte delle case di riposo, continuano ad essere positivi molti ospiti in tre strutture su quattro presenti sul territorio. Per la casa di riposo comunale “Don G. Peirone” siamo ormai a quasi venti giorni dall’inizio dei problemi, e alcune OSS e infermiere sono tornate negative e possono tornare a lavorare in struttura. Se gli altri colleghi nel frattempo non si ammalano, possiamo iniziare a parlare di “luce in fondo al tunnel”. Nelle scorse settimane era anche stata ipotizzata l’evacuazione della struttura a causa della mancanza di personale.

La comunicazione continua specificando che “nell’ultima settimana di novembre verranno di nuovo eseguiti i tamponi a tutti gli ospiti, per un controllo generale della situazione. Dei due ospiti ricoverati in ospedale intanto uno è tornato in struttura, di fatto guarito, e un altro, ancora in ospedale, sta reggendo e le sue condizioni non stanno peggiorando, ma ci va cautela, parliamo di persone ultranovantenni.

Purtroppo nelle ultime settimane tre ospiti ci hanno lasciati, non per colpa del virus ma per un loro generale indebolimento che ormai andava avanti da mesi e faceva presagire il peggio. Un dato numerico in linea con quelli delle precedenti “normali” brutte stagioni. Ai loro famigliari va la nostra vicinanza e un affettuoso abbraccio, è terribile non potere stare vicino ai propri cari in un momento così delicato.”

peveragnoPer quanto riguarda, più in generale, il territorio comunale, “a Peveragno i contagi hanno smesso di correre più delle guarigioni, e da qualche giorno il saldo fra nuovi positivi e persone che si sono “liberate” del virus è in pareggio. Ad oggi i positivi sono comunque tanti: 132, un numero però da considerare con un minimo di elasticità, perché ogni giorno arrivano comunicazioni di nuovi positivi e di guarigioni. Il servizio dell’ASL che deve caricare i referti ha una massa enorme di dati da gestire, pertanto gli aggiornamenti possono arrivare in diversi orari della giornata.

Inoltre come molti avranno constatato direttamente, fra richiesta tampone, esecuzione del tampone e arrivo dei risultati passano alcuni giorni e pertanto, come già detto, si tratta di dati da prendere con la dovuta cautela. Un certo rallentamento sembra però in atto, e questo è confermato anche dai medici del territorio peveragnese.”

Buone notizie, dunque, ma con cautela. “I contagi hanno smesso di correre più delle guarigioni vuol comunque dire che tutti i giorni ci sono dei contagiati nuovi, e anche numerosi. Possiamo soltanto parlare di una modifica della tendenza generale, che ci fa sperare che in un futuro non troppo lontano le cose possano andare meglio.

Se continuiamo a fare molta attenzione ai contatti e rispettiamo le regole generali di prevenzione, possiamo sperare di vedere migliorare la situazione in tempi ragionevoli. Ma oggi non è ancora il momento di abbassare la guardia, sarebbe una follia e la pagheremmo carissima, sia a livello di contagi sia a livello di prolungamento dei divieti attualmente in atto.”