Motori: Brc alla dura prova della Race of Spain di Aragòn

0
123

Si terrà il 31 ottobre e 1 novembre la Race of Spain sui 5.345 metri del MotorLand Aragón. Il circuito è caratterizzato da condizioni piuttosto impegnative, un mix di curve ampie e passaggi più stretti, diversi cambi di pendenza ed un lungo rettilineo, più di un chilometro, che presenta molte opportunità di sorpasso.

Nel precedente round alla Race of Hungary, il 17 e 18 Ottobre, BRC Hyundai N LUKOIL Squadra Corse ha lottato con le difficili condizioni meteo. In una sessione di qualifica sul bagnato, il team non è riuscito ad ottenere il massimo delle prestazioni dalle Hyundai i30 N TCR, qualificandosi nelle posizioni centrali.

Norbert Michelisz e Gabriele Tarquini sono entrambi riusciti a tenere un passo competitivo nelle gare e a farsi spazio con le loro Hyundai i30 N TCR, ma il risultato finale è stato compromesso dalle posizioni di partenza.

La squadra è determinata a scendere in campo alla Race of Spain massimizzando i risultati di ogni singola sessione. L’obbiettivo di BRC Hyundai N LUKOIL Squadra Corse è di ripetere le ottime performance dello Slovakia Ring e combattere per il podio e la vittoria in ogni gara.

La Race of Spain prenderà il via con due sessioni di prove libere il 31 ottobre, seguite dalle qualifiche, che determineranno le griglie di partenza per le tre gare di domenica 1 novembre.

Il Team Principal di BRC Hyundai N LUKOIL Squadra Corse Gabriele Rizzo dichiara: “Con soli due round alla fine della stagione, la squadra è focalizzata sullo sfruttare al massimo ogni singola sessione. Vogliamo qualificarci nelle prime posizioni e correre per vincere le gare e salire a podio. Le performance dell’Ungheria non sono state rappresentative del nostro potenziale, che siamo determinati a dimostrare in questa occasione. Sappiamo di cosa è capace la Hyundai i30 N TCR, e siamo fiduciosi di poter essere competitivi in questo weekend spagnolo”.

Norbert Michelisz commenta: “Abbiamo a disposizione una fantastica venue.Nessuno tra i team WTCR ha mai gareggiato qui prima, ma come squadra abbiamo esperienza del circuito. Abbiamo fatto un promettente test a inizio stagione, il circuito sembra fantastico e rappresenta una grande sfida per i piloti. Per questo non vedo l’ora di iniziare la Race of Spain”.

Gabriele Tarquini aggiunge: “Questa è la prima volta che corro ad Aragón, ma abbiamo fatto qualche test qui con la Hyundai i30 N TCR. Conosco molto bene il circuito e mi piace molto, ci sono un sacco di curve strette, cambi di direzione e velocità. Per me è una combinazione perfetta per il WTCR”.

c.s.