L’Atletica Mondovì brilla all’Ecomaratona del Barbaresco e del tartufo bianco d’Alba

0
152
In foto, Ezio Occelli

Prima dell’entrata in vigore dell’ultimo decreto presidenziale per far fronte alla emergenza sanitaria legata al Covid 19, si è ancora tenuta l’undicesima edizione dell’ “Ecomaratona del Barbaresco e del tartufo bianco d’Alba”, una manifestazione che nel corso degli anni è cresciuta molto, complice il territorio da favola attraversato.

Tratti di sterrato, passaggi in erba tra le vigne con le colline di Barbaresco, Treiso, Neive ed Alba e una splendida giornata di sole, hanno fatto da cornice alla edizione 2020 della classicissima d’autunno.

Per l’Atletica Mondovì Acqua S. Bernardo erano presenti ben cinque atleti tutti impegnati sulla distanza dei 21 km. Il migliore della compagine monregalese è stato Eugenio Bonelli che ha coperto il percorso, duro con 400 metri di dislivello ma spettacolare, in 1h25’46”, tempo che gli è valso un ottimo 7° posto assoluto e secondo di categoria.

La gara è stata vinta dallo specialista di corsa in montagna Simone Peyracchia (Podistica Valle Varaita) in 1h18’45”. Buon 36° posto di Federico Not in 1h40’50” (11° categoria M3) seguito a poca distanza da Luca Cardone in 1h43’57” (47° assoluto e 17° di categoria M2) e Alessandro Ricca (1h56’49”).

In gara anche Tommaso Bonelli, fratello di Eugenio, che ha concluso la sua fatica a 1h36’27” crono da 24° posto assoluto e 8° di categoria.

c.s.