Serie D: il Bra allunga la striscia positiva (0-0 vs Folgore Caratese) e resta in vetta con 10 punti

Una bella partita di "pallone", da vedere e da raccontare. Nessun vinto e nessun vincitore, ma due compagini che hanno espresso un ottimo livello di calcio e alle quali è mancato soltanto il gol decisivo

0
459
Il saluto con il pugno, del capitano braidese Alessandro Rossi, nel match con la Caronnese

Una bella partita di “pallone”, da vedere e da raccontare. Nessun vinto e nessun vincitore, ma due compagini che hanno espresso un ottimo livello di calcio e alle quali è mancato soltanto il gol decisivo.

Si può riassumere così Bra-Folgore Caratese, valida per la quarta giornata d’andata e giocatasi oggi pomeriggio al “Bravi”. Nel primo tempo meglio gli azzurri lombardi, nel secondo i giallorossi hanno preso in mano le redini del gioco. 1 punto per parte, con i braidesi che rimangono provvisoriamente in vetta alla classifica con il soddisfacente bottino di 10 punti.

PRIMO TEMPO:

Girata di Cardore dal limite al quinto minuto, con il mancino, palla che si perde non di molto sopra la traversa. Primo squillo da parte dei cuneesi! La risposta della Folgore è nel sinistro, defilato, di Silvestro (in area) ma il pallone finisce out, non distante dall’incrocio dei pali. Ancora Folgore Caratese, al 5′, con l’incursione di Kouda dalla sinistra: pallone rasoterra in area piccola, ma nessun compagno trova l’appuntamento vincente. Grande occasione per i lombardi, al minuto 25: conclusione di Cozzari in area e Guerci respinge in tuffo, sulla ribattuta arriva Ngom e calcia, sulla linea di porta capitan Rossi “alza lo scudo” e manda la palla in corner! Occasione da una parte e occasione dall’altra, calcio piazzato di Capellupo sull’out sinistro al 29′, colpo di testa di Rossi (a centro area) e sfera che sfila di poco sul fondo! Folgore Caratese vicina al gol al 35′, gran destro a giro di Kouda dai 16 metri con Guerci proteso in tuffo, pallone che non inquadra la porta per una questione di centimetri. Proteste braidesi al 43′: Cardore crossa dal vertice sinistro dell’area e tutto il Bra reclama il tocco di mano di un avversario, ma l’arbitro fa proseguire con decisione. Dopo 2 minuti di recupero, le squadre vanno a riposo sullo 0-0.

SECONDO TEMPO:

Senza nessun cambio, inizia il secondo atto del match. Inizia la pressione offensiva del Bra: cross dalla destra di Tuzza dopo un filtrante di Capellupo, la difesa lombarda serra i ranghi al minuto 10. Reeb (ottima la prova del terzino sinistro transalpino) mette palla in mezzo all’area con un sinistro a pelo d’erba, ma ancora la retroguardia della Folgore risponde presente all’11’. Minuto 15, scontro Castaldo-Merkaj in area giallorossa, dopo un controllo e pallonetto della punta albanese, ma per il direttore di gara non ci sono irregolarità ai danni del braidese. Il Bra va vicinissimo all’1-0 al minuto 18: su una respinta corta di Castaldo, Daqoune gli si presenta a tu per tu in area piccola ma il suo tiro viene bloccato con un intervento fondamentale. La Folgore Caratese fa capolino dalle parti della difesa casalinga, colpo di testa di Kouda e Guerci (con la punta delle dita) alza la palla in calcio d’angolo alla mezzora. Tra il 33′ e il 40′, ancora l’undici giallorosso: tiro potente di Tuzza dai 20 metri, Castaldo respinge in tuffo e bordata di Cardore da buona posizione con (ancora) una pronta risposta di Castaldo. Prima dei 5 minuti di recupero, sinistro dal limite di Ngom ma il pallone finisce alto sopra la traversa. Finisce così, a reti bianche e con 1 punto per parte. Bra che domenica prossima è atteso dalla trasferta del “Natale Palli” con il Casale.

Bra: Guerci, Olivero, Rossi, Saltarelli, Tuzza, Cardore (42′ st Gonella), Merkaj (19′ st Gaeta), Magnaldi, Reeb (26′ st Campagna), Capellupo (19′ st Bongiovanni), Daqoune.
A disp: Giaccardi, Bruno, Tos, Baggio, Cuoco.
Allenatore: Fabrizio Daidola.

Folgore Caratese: Castaldo, Bini, Ciko, Ngom (47′ st Antonucci), Macrì (26′ st Bartulovic), Silvestro (13′ st Artaria), Marini, Cozzari (26′ st Troiano), Marconi, Derosa, Kouda.
A disp: Bertozzi, Leotta, Zucca, Paoluzzi, Schiavina.
Allenatore: Emilio Longo

Arbitro: Gambuzzi di Reggio Emilia (assistenti: Mino di La Spezia e Manni di Savona).

Note: partita a porte chiuse come da protocollo FIGC Dilettanti anti Covid-19; ammoniti Capellupo, Olivero (B), Ngom, Bini, Kouda, Bartulovic, Troiano (F).