Limone Piemonte: ancora senza esito le ricerche della 26enne dispersa sulle pendici della Rocca dell’Abisso (FOTO e VIDEO)

Ampio dispiegamento di mezzi e dei reparti per le ricerche in corso. Percorsi i versanti francesi

0
636

Intervento in corso dei vigili del fuoco del comando di Cuneo a Limone Piemonte per la ricerca di una persona dispersa: si tratta di ragazza di 26 anni da ieri sera non rientrata alla macchina lasciata parcheggiata a quota 1400. Le operazioni sono coordinate dai Vigili del Fuoco sulle pendici della Rocca dell’Abisso nella zona del Colle di Tenda.

Un furgone UCL (Unità Comando Locale) sta guidando e coordinando gli operatori TAS (topografia applicata al soccorso) e le unità cinofile nell’individuare le aree da perlustrare, fornendo supporto logistico alle squadre Saf (Speleo alpino fluviali). Impiegato nelle operazioni anche l’elicottero “Drago” del reparto volo Piemonte, che sta sorvolando la parte alta della Val Vermenagna.

+++Aggiornamento 13.42+++

Sono in corso le ricerche della ragazza data per dispersa. Sul posto, presenti i Vigili del Fuoco, soccorso speleologico, esperti in topografia, nucleo della squadra cinofila e reparto volo di Torino.

Limone Piemonte: in corso le ricerche della 26enne scomparsa (VIDEO)

Sono in corso le ricerche della 26enne segnalata come dispersa a Limone Piemonte, zona Rocca dell'Abisso. Sul posto, presenti i Vigili del Fuoco, soccorso speleologico, esperti in topografia, nucleo della squadra cinofila e reparto volo di Torino.

Publiée par Ideawebtv.it e Rivista Idea sur Dimanche 27 septembre 2020

+++Aggiornamento 17.08+++

Proseguono le ricerche dell’escursionista cuneese 26enne dispersa da ieri nella zona della Rocca dell’Abisso nel comune di Limone Piemonte (Cn).

Dopo che, nel corso della notte, le prime squadre del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese hanno battuto i sentieri che conducono alla vetta a partire dal Colle di Tenda dove era parcheggiata l’autovettura della donna, oggi è accorso in loco personale dalle stazioni limitrofe che ha ampliato l’area di ricerca.

Sono anche stati percorsi i versanti in Francia poiché la cima della montagna si trova sul confine. Si è proceduto anche con la perlustrazione aerea da parte degli elicotteri del 118 e dei Vigili del Fuoco, ma purtroppo senza esito. Stanno collaborando alle operazioni il Soccorso Alpino civile, il Soccorso Alpino della Guardia di Finanza, i Vigili del Fuoco e i Carabinieri.