il medico e il fattorino…

In “Chiamate un dottore!” commedia francese di tristan séguéla, lo scambio di ruoli fa sorridere, ma anche riflettere

0
191

“Chiamate un dottore!”, il film diretto da Tristan Séguéla, segue la storia di Serge, un medico che lavora di notte, su chiamata, a Parigi. Su di lui incombe una minaccia di radiazione a causa di alcuni errori commessi durante la pratica della sua professione. La vigilia di Natale, i parigini più fortunati stanno trascorrendo la serata con la famiglia a scartare i regali. Altri, invece, sono a casa da soli a guardare la televisione mentre altri ancora come Serge lavorano. Il 24 dicembre sera, infatti, è l’unico medico di guardia e dovrà coprire tutte le emergenze al Sos-Médecin. Le chiamate incalzano e Serge svogliato e stanco cerca comunque di garantirne la copertura, fino a quando gli viene comunicato l’indirizzo di una paziente che sembra conoscere. Si tratta di Rose, che ha bisogno d’aiuto. Una volta arrivato sul posto Serge incontrerà Malek, un simpatico fattorino in bicicletta di Uber Eats. Complice un malessere, Serge chiederà a Malek di prendere il suo posto, con tutte le conseguenze (comiche) del caso dovute alla goffaggine e all’inesperienza medica del fattorino.
Con la direzione della fotografia di Frédéric Noirhomme, le scenografie di Emmanuel de Chauvigny, i costumi di Elfie Carlier e le musiche di Grégoire Hetzel, la commedia dalle sfumature drammatiche che trae ispirazione da una storia vera ha come protagonisti principali, nei panni di Serge e Malek, Michel Blanc, attore e regista francese apprezzato in titoli come “Il sosia”, “L’amico sfigato” e “L’insolito caso di Mr. Hire”, e Hakim Jemili, youtuber alla sua prima prova da attore. Rose ha il volto di Solène Rigot, apprezzata in “Quattro vite”, mentre la centralinista del pronto intervento nella versione originale ha la voce di Chantal Lauby, reduce dal successo del dittico “Non sposate le mie figlie!”. L’attore Franck Gastambide è invece Grisoni, uno dei pazienti visitati lungo il corso della notte.