Marco, Nicolò, Elia, Camilla, Samuele: quelle giovani vite spezzate da una tragedia

Cinque ragazzi molto diversi tra loro, ma appassionati di sport e avventura. Insieme condividevano l'amore per la montagna.

0
736
Quattro delle cinque vittime rimaste coinvolte nel tragico incidente di Castelmagno. In alto da sinistra: Marco Appendino e Samuele Gribaudo. In basso: Nicolò Martini e Camilla Bessone

Un lutto senza fine, che ha coinvolto un’intera provincia e, più nello specifico, alcune comunità cittadine, afflitte per aver perso i “loro” ragazzi.

Marco Appendino, il 24enne alla guida del Defender precipitato per quasi 100 metri verso valle, aveva un futuro nel mondo dell’ortofrutta, settore nel quale il papà e lo zio avevano un’azienda molto nota nel saviglianese.

Appassionato di basket, aveva anche fatto il suo esordio nella prima squadra dell’Amatori Basket Savigliano, in Serie C, come ala piccola.

Camilla Bessone, di appena 16 anni, era molto conosciuta a San Benigno, con la comunità orgogliosa per i suoi grandi risultati sportivi. Era, infatti, una cheerleader dal talento assicurato: nella primavera del 2019, insieme ad altre tre ragazze, aveva rappresentato la nostra provincia ai ai campionati mondiali di Cheerleading e Performance Cheer organizzato dalla International Cheer Union ad Orlando, in Florida.

C’erano sport e agricoltura anche nella vita di Nicolò ed Elia Martini, rispettivamente di 17 ed 11 anni, cresciuti in una famiglia di agricoltori appassionati di San Sebastiano. Proprio per i colori arancioneri del San Sebastiano Calcio Nicolò aveva giocato in passato, con la maglia della sua città. Elia, invece, ha sempre nutrito una grande passione per la pesca. Quella dei due ragazzi è sempre stata una vita passata in mezzo alla natura della montagna cuneese. Infatti si trovavano in alta quota, dove la famiglia allevava bovini di razza piemontese di professione.

Giocava sotto rete, infine, Samuele Gribaudo, anche lui, come Camilla, di San Benigno di Cuneo. Era, infatti, parte del fiorente settore giovanile del Cuneo Volley, con cui si era tolto grandi soddisfazioni negli ultimi tempi, nonostante gli appena 14 anni di età.

Schianto nella notte a Castelmagno, il bilancio è drammatico: cinque giovani deceduti