Buona la prima per il “GRAZIE” di Collisioni. Arturo Brachetti incanta il cuore degli spettatori (VIDEO e FOTO)

Grande affluenza per la prima serata della rassegna dedicata ai lavoratori dell'emergenza Coronavirus. Brachetti evidenzia l'importanza dell'originalità nei tempi che cambiano

0
326
Arturo Brachetti - Foto: Edoardo Sismondi - ANSA, Corriere della Sera

Collisioni Festival è ufficialmente approdato ad Alba! Così, ieri sera (7 Agosto), la rassegna “GRAZIE” ha ospitato, per la prima serata, 800 persone. L’evento, come anticipato le scorse settimane, è interamente dedicato a tutti i lavoratori che, durante il lockdown, non si sono mai fermati, al fine di consentire al paese di ripartire al più presto.

Ad aprire il sipario, di seguito ai saluti istituzionali dell’Assessore al Turismo di Alba: Emanuele Bolla, niente meno che l’artista e trasformista torinese Arturo Brachetti.

La performance, sotto forma di intervista e alternata ad esibizioni a tema, ha saputo incantare tutte le generazioni di spettattori presenti in piazza. Un dialogo che è cominciato con l’infanzia dell’attore, narrando le sue prime trasformazioni avvenute già in tenera età grazie all’aiuto della mamma. Il significante incontro con l’illusionista Don Silvio (Mago Sales), per poi proseguire, con l’avanzare della sua carriera, alle esperienze a Parigine, che lo hanno portato ad esibirsi sui più famosi palchi d’Europa.

La sua è sempre stata un’attività di ricerca attiva, immergendosi in tutte le correnti artistiche proposte dal mondo dello spettacolo, Hollywood in particolare, ma senza tralasciare le scene di vita quotidiane, dove anche la strada si è dimostrata più volte teatro di manifestazioni che meritano di essere interpretate sul palco. Le performance proposte vengono sempre interpretate sotto la sua personale chiave artistica, che non manca mai di fantasia ed originalità, adattandosì così ai tempi che cambiano e, qualche volta, stuzzicando gli animi proponendo tematiche un po’ più sfrenate.

Nel video, il ringraziamento dell’Assessore al Turismo Emanuele Bolla