Alto contrasto | Aumenta dimensione carattere | Leggi il testo dell'articolo
Home Articoli Rivista Idea Un’IDEA speciale per un’estate appassionante

Un’IDEA speciale per un’estate appassionante

La nostra rivista non si ferma e ad agosto propone quattro numeri dedicati ai fatti di cronaca e ai personaggi più emozionanti

0
158

Tradizionalmente, a­gosto è il mese in cui, dopo aver con­tri­buito per tutto l’an­­­no a far conoscere fatti e protagonisti del­la provincia di Cuneo, sen­za di­menticare te­ma­tiche e personaggi di caratura regionale e na­zionale, la Rivista IDEA si con­geda dai let­tori per una breve pau­sa, in attesa di tornare alle pub­­blicazioni a settembre.
Non quest’anno, però. Come ab­bia­mo avuto modo di scrivere nei precedenti numeri del nostro (e vostro!) magazine, quest’anno ci è parso opportuno dare un se­gnale diverso. Abbiamo voluto infatti te­stimo­niare una vo­glia di esserci viva più che mai, raccontando quanto di bello accada in­torno a noi e, soprattutto, presentando alle migliaia di persone che ci seguono settimanalmente (e, o­gni giorno, su IDEA­WEB­­­TV.IT) le tante eccellenze dell’industria, dell’artigianato, del mondo associativo, della gastronomia e della natura che ci circondano. Al contempo, desideravamo celebrare un traguardo per noi particolarmente significativo, ovvero i 35 anni di pubblicazione ininterrotta della rivista.
La pandemia con cui tutti noi facciamo i conti fin da marzo ci ha costretto a modificare molte del­le nostre abitudini e IDEA ha provato a cogliere le opportunità che si sono presentate nell’ambito di questa difficoltà.
Lo ha fatto nelle setti­ma­ne di “lockdown”, quando cioè le condizioni ge­nerali sconsigliavano di con­tinuare con la pubblicazione cartacea, pun­­tando sul­la di­stri­bu­zio­ne attraverso il canale digitale e cercando di fare un passo in avanti. Ciò ha por­t­ato a raggiungere, in ma­niera facile, rapida e sicura, un pubblico molto ampio, distribuito in tutto il Nord-Ovest, e an­che oltre, offrendo gratuitamente un prodotto qualitativamente ricercato e dai contenuti originali, caratterizzato da una si­gnificativa novità: l’interattività della rivista.
Un modo, quello di non interrompere le pubblicazioni nemmeno durante il mese di a­gosto, utilizzando le potenzialità del web, anche per dire “grazie” ai lettori che ci hanno seguito durante i mesi di “lockdown” che hanno visto ogni giovedì contraddistinto dal­l’uscita di un nuovo nu­mero di IDEA.
Questo segno di “resistenza editoriale” (reso possibile anche dagli inserzionisti che, nonostante le difficoltà, hanno continuano a credere e investire nel nostro prodotto) si è concretizzato grazie alle potenzialità del­l’online, che ha permesso di rendere interamente sfogliabile sul pc e sui dispositivi mo­bili la rivista, con la possibilità di leggere gli articoli sia nel formato “impaginato” a mo’ di cartaceo sia come ar­ticolo di IDEAWEB­TV.IT.
Una duttilità preziosa che è stata mantenuta anche dopo il ritorno alla pubblicazione cartacea, rendendo ancora più appetibile la nostra rivista.
Ed è proprio sfruttando le peculiarità del digitale che IDEA ha pensato di poter rappresentare un riferimento allo stesso tempo piacevole e utile anche durante il periodo generalmente dedicato alle vacanze. Ricercando quella che potesse essere la modalità migliore per accompagnare i lettori anche nel mese agostano, IDEA ha voluto realizzare quattro numeri speciali che saranno disponibili online sul sito www.ideawebtv.it e che verranno inviati a migliaia di contatti tramite WhatsApp e webmail.
Quattro numeri che da una parte serviranno a far compagnia, contribuendo a portare un po’ di leggerezza e svago, e dall’altra permetteranno di ri­percorrere e in un certo senso “celebrare” i 35 anni di IDEA.
I quattro numeri, infatti, conterranno una selezione degli articoli pubblicati negli anni di uscita di IDEA, dal 1986 ad oggi, in ordine cronologico.
Sul primo numero, quello che state leggendo ora, sono contemplati gli anni dal 1986 al 1994. È un modo per fare un viaggio nel tempo, potendo scoprire (specie per le generazioni più giovani) o rileggere i fatti di cronaca più eclatanti e le interviste ad al­cuni delle centinaia di personaggi che si sono raccontati a IDEA, ma è anche l’occasione per vivere l’evoluzione del nostro magazine nel corso di sette lustri (a tal riguardo, an­che le vignette, a firma Gonella, riportate in que­ste pagine, eccezion fatta per l’adeguamento di alcuni testi, sono state pubblicate nei decenni scorsi proprio su IDEA), constatare il modo in cui sono cambiati l’impaginazione e l’impostazione degli articoli e notare quante e quali firme si so­no avvicendate nel corso del tempo sulla rivista.
Si potrà os­servare, per esempio, come da sempre il magazine abbia cercato di coniugare l’at­ten­zione per fatti e persone lo­cali a uno sguardo più ampio op­pure come IDEA abbia avuto, sin dal primo anno, un occhio di ri­guardo per la promozione delle tante manifestazioni organizzate in Granda, le quali, nel tem­po, sono cresciute in maniera marcata, fino a diventare un for­te elemento di richiamo per il nostro territorio.
I 35 anni di attività di IDEA sa­ranno ripercorsi attraverso la se­lezione e la riproposizione dei mi­­gliori articoli usciti in que­sto lasso di tempo, ma non solo. Per ogni anno, infatti, è sta­to individuato un fatto di par­ticolare rilevanza accaduto in quei mesi ed è stato raccontato con gli occhi di oggi. Questi testi speciali saranno facilmente contraddistinti dal titolo di sezione, posto in apertura di pagina, “Storie del passato raccontate oggi”. Vicende di cronaca, ma anche il racconto di personaggi che han­no segnato il nostro tempo, non­ché temi più leggeri e spensierati, che ben si conciliano con la lettura nei giorni che molti dedicano a un po’ di relax. Ecco allora che i lettori po­tranno immergersi nell’incredibile vi­cenda giudiziaria di En­zo Tor­tora, ma anche rivivere i giorni in cui le prime pagine dei giornali erano dedicate al “killer dei treni”. Ci sarà anche modo di scoprire come e quando George Clooney si sia innamorato del nostro Paese e ripercorrere la vita (artistica e no) di Sandra Mondaini e Raimondo Vianello. Sono solo alcuni dei 35 argomenti che arricchiranno i quattro numeri dell’estate.
L’idea è quella di suscitare interesse sia in coloro i quali quei fatti (e gli articoli dell’epoca) ben li conoscono perché li han­no vissuti (o letti) in presa diretta, sia in chi ancora non c’era (o, nel caso degli articoli, non era ancora lettore della rivista).
Tutti i giovedì di agosto (il 6, 13, 20 e 27), si potrà leggere e sfogliare un nu­mero di IDEA fresco fresco, pensato per tenere compagnia ai no­stri lettori attraverso lo schermo dei loro computer, tablet o smart­phone in attesa di tornare alla formula consueta, su carta e su web, dal 3 settembre. Dunque, buona lettura e buona estate, da vivere, naturalmente, insieme alla nostra rivista!

BaNNER