Montà d’Alba, il sindaco Cauda e l’emergenza Covid-19: “La collaborazione dei cittadini? Qualcosa di unico!”

"Stiamo lavorando su una mostra d'arte importante nella chiesa di San Michele. Vogliamo organizzare l'offerta turistica in modo che sia più gradevole e sicura possibile, soprattutto per l'estate e l'autunno"

0
225
Andrea Cauda, sindaco di Montà d'Alba

Emergenza Covid-19, ripartenze e programmi per i mesi estivi e autunnali, a Montà d’Alba. Ne abbiamo parlato, al telefono, con il sindaco Andrea Cauda.

Montà ha all’attivo una casa della salute con 4 medici di base e i pediatri di libera scelta. Per noi è stato un presidio importante. Abbiamo gestito la situazione con molta attenzione. Sul nostro territorio sono presenti due case di riposo e la nostra massima concentrazione è andata in questa direzione. Le direzioni delle case e i medici di base della casa della salute, ci hanno dato una grossa mano e disponibilità. Abbiamo chiuso con regole ferree e tutto è stato sotto controllo. Non c’è mai stato un momento di panico. Il COC era stato attivato, che ci ha dato un punto di forza importante. Sono state attivate le consegne a domicilio dei generi alimentari, c’è stato un gran fermento da parte delle attività commerciali. La risposta è stata più che ottima, soprattutto da parte dei cittadini. Con la Croce Rossa di Alba, con sede a Montà, è stato messo piedi un lavoro fondamentale e di questo devo dire un enorme grazie. La Roero Emergenza Covid-19 è stata un’iniziativa davvero preziosa. La collaborazione dei cittadini, però, è stata un qualcosa di unico.

La ripartenza del nostro Comune è stata più complicata del fermi tutti. Rimangono l’emergenza e l’allerta, ovviamente e dall’altra parte tutto è ripartito con cautela. Devo dire che c’è stata una grande volontà di rimettersi in moto e qui devo fare un plauso ai montatesi. C’è sempre stata la massima responsabilità e la massima attenzione. Le attività commerciali sono ripartite, idem la piscina all’aperto, le attività sportive stanno ripartendo. Abbiamo una rete importante di sentieri che è ottima per fare passeggiate, allenamenti, per respirare aria fresca, come l’Ecomuseo delle Rocche del Roero. Montà ha due mercati, del giovedì e della domenica, c’è stata una risposta importante. Ad oggi abbiamo ancora gli alimentari su una piazza e il no food sull’altra. La ripartenza è stata impegnativa, però ci stiamo mettendo il massimo impegno possibile.

Abbiamo fatto ripartire le attività e ad esempio l’Estate Ragazzi è partita qualche settimana fa, poi abbiamo un Summer Camp con le piscine. L’idea nostra è di arrivare verso la Fiera del Tartufo, con qualche evento nostro ovviamente contingentato e in sicurezza. Stiamo lavorando su una mostra d’arte importante nella chiesa di San Michele. Vogliamo organizzare l’offerta turistica in modo che sia più gradevole e sicura possibile, soprattutto per l’estate e l’autunno“.