Luglio di eventi a Neive: si parte con l’inaugurazione della Torre dell’Orologio

0
204

I tre pilastri, fili conduttori e presenze costanti nella vita del paese di Neive e di tutta l’area sono i Paesaggi Unesco, la cultura diffusa e l’enogastronomia, e talvolta questi tre elementi si incontrano nello stesso luogo. Per l’estate il paese ha in serbo un programma di novità ed appuntamenti unici, e la prima di queste riguarda la Torre dell’Orologio che tornerà ad essere funzionante e fruibile, simbolo del potere civico datata 1224 e da sempre punto di riferimento del borgo di Neive.

Sabato 18 luglio alle ore 11 è prevista quindi l’inaugurazione ufficiale della torre dell’orologio dopo il restauro, e la conseguente apertura al pubblico con possibilità di salita al punto panoramico. All’inaugurazione saranno presenti le autorità, diversi rappresentanti dell’imprenditoria locale, della cultura e della politica.

Inoltre è in programma l’inaugurazione della mostra “Oltre la Torre”: 89 Gradini di salita emozionale verso il punto più alto di Neive per ammirare un panorama unico a 360° che spazia dal profilo alpino con la vetta del Monviso alle colline di Langa a quelle del Monferrato, e ad accompagnare il visitatore una mostra letteralmente in verticale tutta da ammirare curata dall’artista Tore Milano. Si vedranno opere di artisti contemporanei locali come Jimmy Rivoltella, Tore Milano, Gabriella Siciliano, Gabriella Piccatto ed Andre’s Avre’. Un percorso tutto in salita che è riscatto dallo stop forzato, sguardo verso il futuro e che non può che rappresentare un traguardo importante per la comunità neivese ed i suoi visitatori.

E poi la Filodiffusione, che accompagnerà neivesi e turisti fra le vie del borgo e nella torre durante le giornate di chiusura al traffico previste nei fine settimana e nei festivi. Una dedica pensata per commemorare la figura di Lodovico Rocca, compositore che con la sua famiglia stabilì a Neive la sua dimora presso “Villa Pina” proprio a fianco della torre dell’orologio. Di origini torinesi fu per ben 26 anni rettore del Conservatorio di Torino ed oggi a suo nome è intitolato l’Istituto musicale di Alba.

Alla Bottega dei 4 vini in piazza Italia, grazie al supporto al Club Unesco di Alba che contribuisce alla promozione dei valori, messaggi e azioni dell’Organizzazione Internazionale, dal 18 luglio al 30 agosto saranno esposte opere dell’artista transavanguardista Sandro Chia. Un totale di 20 dipinti arrivano a raccontare il testo “la malora” di Beppe Fenoglio che illustrano le vicende di un momento storico che ha lasciato il segno nella memoria collettiva e nell’approccio alla vita di una zona rurale. Un percorso di riflessione tra i colori forti e taglienti.

In occasione della mostra delle opere di Sandro Chia, artista nativo di Montalcino, verrà simbolicamente effettuato un brindisi alle dolci colline piemontesi e toscane per suggellare un’affinità fra le nostre regioni: alla presenza dei due sindaci, presso la bottega dei 4 vini di Neive sarà possibile degustare sia il Barbaresco che il Brunello di Montalcino: due eccellenze a confronto all’insegna di convivialità ed enogastronomia.

Nel rispetto delle norme di sicurezza l’accesso alla torre sarà regolato e esclusivamente su prenotazione. L’ingresso, da considerarsi cumulativo con il Museo della Donna Selvatica ha un costo di € 5,00 a persona. Tariffa gruppi € 3,00 (salita con orari consecutivi). Gratuito per i neivesi.

Per informazioni e prenotazioni contattare l’Ufficio Turistico di Neive: cell. 339 7734987.

La mostra di Sandro Chia si potrà visitare gratuitamente da venerdì a domenica dalle ore 11 alle ore 14 e dalle 15 alle 18.

Per la degustazione dei vini Barbaresco e Brunello di Montalcino in abbinamento: info e prenotazioni  contattando la Bottega dei 4 vini di Neive: tel. +39 0173 677195.