L’Atletica Mondovì ritorna alle gare tra Giaveno e Fossano

0
107

Il lungo stop legato al lockdown prima e alle limitazioni sulle manifestazioni sportive poi, si è interrotto sabato 4 luglio con un TAC svoltasi a Fossano.

Il Test di Allenamento Certificato organizzato dal Comitato Regionale del Piemonte in collaborazione con le società locali, è un primo tentativo di ritorno alla normalità: le gare rispettano il protocollo previsto dalla Fidal per il contenimento del contagio covid-19, non sono ufficiali (i risultati quindi non vengono inseriti in graduatoria), ma la competizione con il tempo, la misura e gli avversari sono veri.

Nell’ambito del TAC di Fossano per i colori dell’Atletica Mondovì Acqua S. Bernardo sono scesi in pedana alcuni degli atleti della categoria allievi. Valter Cerri nel salto in lungo uomini ha ripreso confidenza con la rincorsa e lo stacco atterrando, nel suo migliore tentativo, a 6,17 metri.

Tra le donne Elisa Gallo e Benedite Mawete hanno chiuso rispettivamente con 4,67 e 4,11 metri. Per tutti gli atleti impegnati, il risultato tecnico passa in secondo piano rispetto alla gioia di aver ritrovato le emozioni della gara.

Nella giornata di sabato 11, Giaveno con la sua nuova pista, ha ospitato un secondo TAC. Adele Roatta, reduce da un 2019 spettacolare con i due podi conquistati ai campionati italiani, avrebbe dovuto esordire nella nuova categoria Allieve, ma un piccolo incidente domestico l’ha costretta ad uno stop di una decina di giorni.

A tenere alti i colori monregalesi ci ha pensato il 18enne Alberto Boetti: il giovane monregalese, con un recentissimo passato da ciclista, si è avvicinato all’atletica solo alla riapertura dell’attività, ma il tecnico Agusto Griseri lo ha fatto esordire sugli 800 metri ritenendolo pronto. Alberto ha chiuso con un buon 2’07”9, tempo che gli vale la 13ª piazza assoluta e quarto posto tra gli Junior.

Un bel biglietto da visita anche in considerazione della peculiarità della gara che, a causa delle normative anticovid, si è corsa interamente in corsia per tutti gli 800 metri (a lui è toccata la sesta corsia esterna quindi senza alcun riferimento).

Con questi due TAC e con le gare che dopo il 15 luglio potrebbero riprendere anche nelle loro versioni ufficiali seppure ancora con alcune limitazioni, l’atletica piemontese inizia a “muoversi” con l’augurio condiviso da tutti, atleti dirigenti e tecnici, che le condizioni generali possano consentire anche la programmazione di un calendario strutturato. Proprio il 21 luglio la pista “Fantoni – Bonino” di Mondovì potrebbe ospitare un Meeting Regionale: il comitato regionale e i dirigenti dell’Atletica Mondovì Acqua S. Bernardo stanno aspettando i nulla osta da parte degli organi competenti.

Proseguono intanto le attività legate all’Estatletica 2020, il progetto supportato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo che continuerà fino a settembre. Per i più piccoli (6-11 anni) è attivo l’ “Athletic Camp” tutti i giorni dalla 7.30 alle 13.30, mentre per i ragazzi a partire dalla 1ª media in su vi è la possibilità di avvicinarsi gratuitamente all’atletica il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 18 alle 20. Per informazioni 0174.339255 oppure [email protected]

c.s.