“Ripartiamo Insieme”, Alba è pronta a rimettersi in gioco partendo dalla creatività della sua terra (FOTO e VIDEO)

La ripartenza albese si basa sul concetto dell'unione e del lavoro collettivo. Alba, come dismostrato in passato, ha sempre dato prova della sua tenacia riuscendo a rialzarsi dopo i momenti critici

0
122

Il momento della ripartenza è finalmente arrivato! Così, anche Alba è pronta a tornare in pista, proprio com’è stato anche in passato, in seguito vicissitudini di cui è stata protagonista, la città si appresta a scrivere un nuovo capitolo della sua storia partendo dalle sue radici e dai frutti che le donano le sue colline circostanti.

Ieri sera, 10 Luglio, presso la sala Beppe Fenoglio, è stato presentato l’ambizioso progetto per la comunità:ALBA CITTA’ CREATIVA UNESCO PER LA GASTRONOMIA. A distanza di tre anni dal suo ingresso nella rete, insieme alle città italiane di Parma e Bergamo, l’obiettivo è di rappresentare il paese per quanto riguarda cultura culinaria, diffonderla nel mondo e accostarla ai diversi campi che ricoprono gli spazi culturali.

Presente all’inizio della conferenza, in collegamento via internet, anche il Sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, che ha sottolineato la necessità della ripartenza, creando così un network tra le città  La città di Bergamo, a causa della diffusione del Coronavirus, è stata una delle città italiane che ha registrato un maggior numero di contagi e decessi.

Ripartiamo Insieme” è questo il messaggio lanciato dall’Amministrazione albese e più volte sottolineato dal Primo Cittadino albese, Carlo Bo, insieme al neo Assessore al Turismo: Emanuele Bolla. Un messaggio che non solo è rivolto alla cittadinanza, ma anche ai rapporti di collaborazione con le altre città della rete Unesco, insieme ai rapporti e alle collaborazioni rispettando le qualità dei territori.

Proprio per questo motivo, un importante riconoscimento viene rivolto ai partner che hanno contribuito a rendere grande il territorio di Langhe, Roero e Monferrato. Dalla Regione Piemonte, che si occupa della valorizzazione e promozione del territorio alla Fondazione CRC, che si è sempre distinta per il suo stampo sostanziale, che si è  dimostrato fondamentale in questo periodo legato all’emergenza.

Come può essere rappresentata Alba se non con un menù che narri non solo le sue caratteristiche gastronomiche, ma che fornisca uno sguardo a 360° di quella che è, narrando al suo interno tutte le peculiarità che la rendono famosa nel mondo

Cuore, passione, coraggio e anche un pizzico di follia sono so queste le caratteristiche determinanti che contraddistinguono le Langhe. A sottolinearne l’importanza è la Presidente dell’Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba: Liliana Allena. La Dottoressa Allena, da poco rieletta ai vertici dell’ente, ha annunciato come questa 90^ edizione possa certificare il lavoro collettivo portato avanti negli anni da uomini e donne che hanno lavorato e, soprattutto, creduto in questo territorio.

in conclusione, a grande sorpresa, una grossa novità è stata aggiunta. Per la prima volta, Alba avrà il suo personale “Ambasciatore della Creatività”. Titolo, che per questa prima edizione, non poteva che essere assegnato all’artista contemporaneo Valerio Berruti, che con le sue opere riesce sempre ad emozionare gli spettatori proponendo così la sua personale “enogastronomia dell’anima“.

Nel video, i messaggi ai cittadini da parte dell’Assessore al Turismo Bolla e il Sindaco Carlo Bo