Economia bovesana: prove di ripartenza

0
214

La Associazione dei commercianti bovesani «La Sporta» ha lanciato, dal 29 giugno, un nuovo progetto, «La Sporta C’è!», «finalizzato al rilancio del Territorio Bovesano», che durerà sin a fine di settembre. Sono «60.000 euro per te che vivi Boves!», come sempre in collaborazione con la «Banca di Boves», Cassa Rurale ed Artigiana, del Credito Cooperativo Italiano, e col Comune.

Si tratta di schede dal valore, ognuna, di 20 euro, «buono spesa» spendibile sin al 31 ottobre. Viene attribuito un punto ogni 5 euro di spesa e ne servono sessanta per «riempirla». Le attività rimaste aperte mentre altre erano chiuse, nella recente emergenza sanitaria (tredici, alimentari, macellerie e farmacie), partecipano, ma non ritirano i «buoni», volontariamente, per lasciarli a chi «più è stato penalizzato».

Apertura del «Mercato dei fagioli»

Il Sindaco Paoletti ha intanto annunciato l’apertura del «Mercato dei fagioli», nell’area mercatale di Via Borella, in circonvallazione esterna, da giovedì 9 luglio alle 14, con la tradizionale «esposizione della bandiera». Includerà il commercio di fragole e piccoli frutti e sarà aperto da lunedì a sabato, tutte le settimane. Per informazioni telefonare ad Irma Goletto, presidente del «Consorzio Produttori Agricoli Bovesani», al 340.2943500.

AT