Riparte in sicurezza l’addestramento dei reparti della Brigata Alpina “Taurinense” (FOTO)

Il 1° Reggimento artiglieria terrestre (da montagna) ed il Reggimento logistico “Taurinense” hanno concluso un corso di guida off road per veicoli tattici che ha abilitato trenta nuovi conduttori alla guida sicura su percorsi estremi.

0
242

Il 1° Reggimento artiglieria terrestre (da montagna) ed il Reggimento logistico “Taurinense” hanno concluso un corso di guida off road per veicoli tattici che ha abilitato trenta nuovi conduttori alla guida sicura su percorsi estremi.

Il corso, sviluppato sulla pista appositamente realizzata presso l’area addestrativa di Salmour nelle vicinanze di Fossano (CN), ha consentito di formare alpini e artiglieri all’impiego di veicoli pesanti diverse tonnellate quali il VTLM “Lince” ed il BV206S7 al superamento di ostacoli di difficoltà crescente su un percorso fuoristrada, sia di giorno che di notte. Percorsi sconnessi e sterrati, appositamente realizzati con pendenze longitudinali e trasversali limite, hanno permesso agli allievi di confrontarsi con le tecniche di guida necessarie alla gestione ed al controllo dei veicoli ruotati e cingolati. Sotto il costante controllo degli istruttori militari è stato seguito un percorso a difficoltà graduali, con lezioni teoriche ed esercizi pratici che hanno accompagnato gli allievi alla prova finale di abilitazione.

Utilizzati dall’Esercito sia in Italia che all’estero, i “Lince” e i BV206s7 sono stati protagonisti anche di recenti interventi per calamità naturali evidenziando le loro caratteristiche di flessibilità e utilità nel raggiungimento di aree impervie.

Massima attenzione è stata posta alla sicurezza del personale ed al rispetto delle direttive per contrastare il rischio di contagio da COVID19 impiegando i necessari Dispositivi di Protezione Individuale e con periodiche e minuziose azioni di igienizzazione dei veicoli.

 cs