Volley A2/F: l’albese Giulia Bonifacio per la LPM Bam Mondovì

0
74
Giulia Bonifacio (Foto Gianni Ragazzoni)

Nuovo tassello per la rosa della LPM Bam Mondovì: è rossoblu Giulia Bonifacio, classe 2002, “stella promessa” del panorama pallavolistico italiano. Sorella di Sara (centrale, Igor Volley Novara in A1), Giulia Bonifacio è cresciuta nel vivao de l’Alba Volley: “Avevo iniziato in prima, seconda elementare, ma poi mi ero un po’ stufata. Poi in quinta elementare alcune compagne di classe giocavano a pallavolo. – ha raccontato all’ufficio stampa della LPM Bam Mondovì – Allora con mio padre ho deciso di riprendere e dopo due giorni ero già in campo con le mie amiche. Fino alla terza media sono stata in squadra con loro. Poi mi è arrivata la richiesta di andare all’Igor Volley di Novara. Dalla prima superiore sono quindi andata via di casa e sono rimasta a Novara per due anni. Poi sono stata due stagioni a Busto Arsizio.” Anni in cui non sono mancati gli ottimi risultati a livello di Settore Giovanile: “L’ultimo anno con Novara abbiamo vinto i regionali Under 16, conquistando l’accesso alle finali nazionali e siamo arrivate ottave. Con Busto siamo andate ai Nazionali e siamo arrivate quinte.”

Ora, per Giulia Bonifacio, la sfida a Mondovì: “Quando ero piccolina, ho giocato spesso contro Mondovì. La sfida Mondovì-Alba era una costante, sotto rete c’era tanta competizione, ma in amicizia! Mondovì è per me un ambiente familiare, sono sempre stata “avversaria” e adesso, invece, sono una pumina; pensare che il tifo che prima avevo “contro”, adesso sarà con me…è strano, ma bello! Spero di conoscere presto i tanti tifosi rossoblu!

“Non mi aspettavo di essere contattata. – ammette Giulia – La situazione del Coronavirus ha bloccato un po’ tutto. Desideravo tanto finire di giocare nelle giovanili e fare “il salto”. Spero veramente di poter migliorare, perché è quello che serve a tutti. Spero in futuro di poter giocare insieme a mia sorella, come ho fatto quest’anno ad inizio stagione a Busto, dove un paio di volte sono stata con la Serie A1 e mi è capitato di essere in campo con lei.